Ultimo aggiornamento prezzi: 26 Maggio, 2020 00:22
× Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on Amazon at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

XLS D-tox 8 Bustine: a cosa serve? funziona davvero?

Aggiungi alla lista dei desideriAggiuntoRemoved from wishlist 0
Scrivici cosa ne pensi!
Avvisami quando raggiunge un certo prezzo
×
Notify me, when price drops
Set Alert for Product: XLS D-tox 8 Bustine (FarmaStretto) - 25,99€

25,99

Prezzo migliore awin1.comFarmaStretto
Compra al miglior prezzo

XL-S Medical D-tox è una formulazione in stick di polvere solubile in acqua pensata per migliorare il metabolismo dei nutrienti ed aiutare il corpo ad espellere tossine; sono presenti 8 stick da assumere, in altrettanti giorni consecutivi, sciogliendo la polvere in un bicchiere d’acqua o di un’altra bevanda.

Il prodotto può essere utilizzato in associazione con gli altri presenti nella gamma XL-S Medical.

MinSan: 973352661
EAN: 8004283152755
Bustine (Da bere)
Linea XLS
Ultimo aggiornamento il 26 Maggio, 2020 09:31

Andamento dei prezzi nel tempo

-

Descrizione

Introduzione

XL-S D-Tox è un integratore alimentare, proposto come trattamento preliminare alla perdita di peso, per sostenere la funzione epatica e intestinale, favorire la digestione ed eliminare le tossine.

Il preparato contiene fermenti lattici in miscela brevettata (Bifidolite®), insieme a Colina, Zinco, Vitamina B2, Cloro – ognuno con una specifica funzione.

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei singoli componenti

Colina

Denominata anche Vitamina J, la Colina ha una struttura chimica molto simile alle vitamine del gruppo B. Viene sintetizzata dal fegato e partecipa a numerose reazioni metaboliche all’interno del corpo umano, oltre ad essere un componente strutturale fondamentale della cellula (come fosfatidilcolina nella parete cellulare) e ad intervenire nella sintesi del neurotrasmettitore Acetilcolina, coinvolto nella memoria e in altre importanti funzioni cerebrali.

È precursore della Betaina, e come tale viene utilizzato

  • dai reni per mantenere il corretto bilancio idrico
  • dal fegato per l’inattivazione dell’omocisteina (considerata un fattore di rischio cardiovascolare)

A livello alimentare possiamo trovarla in

  • Uova (tuorlo)
  • Carne (in particolare fegato)
  • Pesce
  • Frutta secca
  • Legumi (fagioli, piselli)
  • Spinaci
  • Semi di soia
  • Germe di grano
  • Lievito di birra

È stata proposta come integratore per numerose funzioni, tra le quali citiamo

  • Metabolismo lipidico e controllo dei livelli di colesterolo
  • Funzionamento del sistema nervoso centrale (viene consigliata in caso di depressione, disturbi di memoria, demenza senile, convulsioni, schizofrenia)
  • Riduzione dell’asma e delle infiammazioni del tratto polmonare
  • Riduzione del senso di fatica negli sport di resistenza
  • Possibile utilizzo in gravidanza per ridurre il rischio di difetti del tubo neurale nel feto

Tuttavia, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa) ne ha autorizzato l’uso solo per tre indicazioni:

  • antagonista, insieme alla Betaina, degli effetti dannosi dell’omocisteina
  • sostegno al normale metabolismo dei grassi
  • sostegno per la buona salute del fegato

Proprio nell’ultima accezione è intesa nel D-tox, ossia come sostegno alla funzionalità epatica (ricordiamo che il fegato è il principale organo dedicato alla purificazione del sangue da tossine e metaboliti di scarto).

La colina è considerata una molecola sicura, se assunta nei limiti prescritti – anche in gravidanza.

Tuttavia, un eccesso di assunzione può causare

  • eccessiva stimolazione colinergica a livello centrale (con vomito e sudorazione)
  • problemi gastrointestinali

Per contro, una carenza di colina può causare

  • disfunzioni epatiche
  • problemi muscolari

Non si conoscono interazioni della colina con farmaci [1,3].

Vitamina B2

La vitamina B2, o riboflavina, è una vitamina idrosolubile (ossia solubile in acqua) appartenente al gruppo delle vitamine B, fondamentali per innumerevoli processi metabolici all’interno del corpo umano. In particolare, la vitamina B2 ha un ruolo fondamentale nei processi energetici della cellula, ossia tutte quelle reazioni da cui si ricava energia per il normale svolgimento delle attività quotidiane.

Nel dettaglio, la vitamina B2

  • partecipa come coenzima al metabolismo di carboidrati, proteine e lipidi
  • è coinvolta nella produzione di ATP, una molecola fondamentale per lo scambio energetico a livello cellulare
  • è essenziale per la funzione immunitaria e per la riparazione e il buon funzionamento dei tessuti (in particolare pelle, capelli e unghie)
  • è essenziale per la crescita dell’individuo
  • interviene nei processi antiossidanti a livello cellulare

In natura, la vitamina B2 è presente nei seguenti cibi:

  • uova
  • latte e latticini
  • legumi
  • lievito di birra
  • mandorle
  • funghi
  • frattaglie
  • vegetali a foglia verde
  • cereali integrali in chicco

La vitamina B2 è sensibile alla luce, ma resistente al calore: pertanto la cottura degli alimenti non ne inficia la disponibilità.

Oltre che dagli alimenti, la vitamina B2 può essere ricavata dall’azione della flora batterica intestinale, in grado essa stessa di sintetizzarla.

La carenza di vitamina B2 è associata a disturbi della crescita, dovuti scarsa assimilazione degli alimenti, nei soggetti giovani, mentre nella popolazione adulta è associata alla comparsa di sintomi quali

  • inappetenza
  • anemia
  • debolezza muscolare
  • problemi cardiaci (tachicardia)
  • problemi oculari (congiuntiviti, cataratta)

Poiché la vitamina B2 è solubile nei liquidi, l’eventuale eccesso viene eliminato per via fisiologica attraverso le urine: non sono quindi noti problemi legati a sovradosaggio [2].

Il razionale dell’inserimento della vitamina B2 nella composizione dell’integratore in oggetto è da ricondursi all’obiettivo di sostenere le reazioni metaboliche cellulari e contrastare lo stress ossidativo.

Zinco

Lo Zinco è un oligoelemento che agisce come catalizzatore di centinaia di reazioni all’interno del corpo umano: in parole semplici, è una sorta di facilitatore per l’innesco di tali reazioni. Appartiene alla classe di nutrienti di tipo II, considerati i mattoni essenziali per la costruzione di nuove cellule e tessuti – alla stessa classe appartengono gli amminoacidi essenziali e minerali quali Magnesio, Potassio, Fosforo, Zolfo.

Interviene come cofattore in innumerevoli reazioni chimiche all’interno del corpo, coinvolte in processi come

  • metabolismo di carboidrati e proteine
  • sintesi del DNA
  • metabolismo osseo
  • funzionamento dei sistemi antiossidanti a livello cellulare

È inoltre importante per il funzionamento di diversi ormoni, tra cui l’insulina, l’ormone della crescita e gli ormoni sessuali. Fondamentale è la presenza di Zinco per lo sviluppo nelle prime fasi della vita, dall’embrione al neonato.

In virtù della sua funzione antiossidante è stato incluso tra gli ingredienti del prodotto in oggetto.

Lo Zinco in natura si trova in

  • Pesce e frutti di mare
  • Carne rossa
  • Cereali
  • Legumi
  • Frutta secca

La carenza di Zinco può essere dovuta a scarso apporto oppure a problemi di malassorbimento conseguenti ad altre patologie (anemia, diabete, malattie epatiche). Essa comporta

  • Problemi dello sviluppo nei bambini
  • Diarrea
  • Alterazione dell’appetito, fino all’anoressia
  • Problemi del metabolismo
  • Alopecia
  • Impotenza
  • Problemi mestruali
  • Dermatiti
  • Deficit immunitario, con aumentata suscettibilità a infezioni batteriche, virali e fungine
  • Difficoltà di guarigione delle ferite, per mancanza di collagene
  • Alterazioni comportamentali (stanchezza mentale, depressione)

Per contro, un eccesso di Zinco, seppur raro, può portare a tossicità, con manifestazioni quali

  • Nausea e vomito
  • Diarrea
  • Anemia
  • Depressione
  • Carenza di rame, ferro e manganese, per interferenza col loro assorbimento
  • Danni epatici o renali
    [2]

Cloruro di potassio

Il Cloro nel corpo umano è presente come ione (anione, ossia ione con carica negativa) – principalmente come acido cloridrico (nello stomaco) e come sale di sodio o di potassio (il cloruro di sodio è il comune sale da cucina).

L’acido cloridrico, presente a livello dello stomaco come parte del succo gastrico, gioca un ruolo fondamentale nel processo digestivo delle proteine e nell’inattivazione di eventuali microorganismi patogeni introdotti con l’alimentazione. Come cloruro di sodio o di potassio, invece, contribuisce al bilancio idrico (ossia dei liquidi all’interno e all’esterno delle cellule), elettrolitico (ossia degli ioni intra ed extracellulari), e acido-base (ossia mantiene il corretto livello di pH nei vari distretti dell’organismo).

Nell’integratore in questione, l’aggiunta di Cloro (in forma di cloruro di potassio) è intesa come supporto a una buona digestione, anche se è bene non dimenticare la presenza del controione potassio (ione a carica positiva), coinvolto in importanti processi tra cui

  • Contrazione del muscolo cardiaco
  • Contrazione muscolare
  • Mantenimento della corretta pressione sanguigna

È quindi opportuno prestare attenzione in caso di assunzione concomitante di integratori contenenti potassio, per la possibile insorgenza di squilibri nel bilancio salino all’interno del corpo.

Bifidolite 220® (Bifidobacterium lactis)

I Bifidobatteri sono tra i probiotici principali costituenti la flora batterica intestinale nell’adulto. Insieme ai Lattobacilli e agli altri componenti della microflora, assolvono importanti funzioni:

  • Favoriscono la digestione
  • Facilitano l’assorbimento dei nutrienti
  • Sostengono il sistema immunitario
  • Hanno funzione antimicrobica
  • Permettono la sintesi di vitamine fondamentali quali la B2, la B6, la B12 e la K

È noto ormai da tempo che i Bifidobatteri sono i primi a colonizzare l’intestino del bambino a seguito dell’allattamento con latte materno – grazie alla presenza di oligosaccaridi presenti nel latte stesso, i quali fungerebbero da selezionatori della flora batterica intestinale, avvantaggiando i Bifidi.

Parimenti, esiste ormai un’abbondante letteratura scientifica a sostegno dell’azione immunomodulante di Bifidobatteri e Lattobacilli, sebbene non sia completamente chiarito il meccanismo attraverso cui si esplichi tale azione: le ipotesi più accreditate riguardano

  • Soppressione della crescita batterica di specie quali Salmonella, Shigella, Escherichia coli
  • Ostacolo all’adesione dei batteri alle pareti intestinali e alla loro successiva invasione

Accanto all’immunomodulazione, ci sono crescenti evidenze di attività antinfiammatoria e immunostimolante. Negli ultimi anni la ricerca si è concentrata anche sul possibile ruolo della flora batterica intestinale nel contrastare lo sviluppo dell’obesità, anche se gli studi sono tuttora troppo limitati e non conclusivi.

Non sono noti effetti avversi legati al sovradosaggio o all’utilizzo di probiotici a lungo termine – salvo alcuni casi di eczema verificatesi in bambini.

[3]

Avvertenze e precauzioni d’uso

Come riportato dal produttore, il preparato può essere assunto in concomitanza agli altri prodotti della linea XL-S.

Riteniamo tuttavia importante sottolineare che per la buona riuscita di una detossificazione generale è importante seguire una dieta varia ed equilibrata e svolgere, laddove possibile, attività fisica – anche moderata, purché costante.

Il prodotto non è destinato all’uso nei bambini.

In caso di gravidanza o allattamento si consiglia di consultarsi col proprio medico prima dell’eventuale assunzione – così come nel caso di terapia farmacologica in corso o di assunzione di altri integratori.

Fonti e bibliografia

  • Humanitas Research
  • Herbs and Natural Supplements – An evidence-based guide,4th ed.
  • Encyclopedia of Dietary Supplements, 2nd Ed.

A cura della Dr.ssa Sonja Bellomi, PhD in Scienza delle Sostanze Bioattive

Composizione

Composizione per singola unità posologica (compressa, capsula, flaconcino, bustina, ...) o per 100 ml nel caso di formulazioni in flacone.
Principio attivoQuantità
Colina1 mg
Vitamina B22 mg
Zinco mg
Potassio mg
Cloro mg
Bifidobatteri mld
  1. Colina, anche conosciuto/a come Vitamina J
  2. Vitamina B2, anche conosciuto/a come Riboflavina

Avvertenze

  • Non superare la dose giornaliera consigliata dal produttore.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata ed uno stile di vita sano.
  • Per un utilizzo prolungato rivolgersi preventivamente al proprio medico.
  • Conservare il prodotto in un luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce e dalle fonti di calore localizzate, dai raggi solari e dall’umidità.
  • Non utilizzare oltre la data di scadenza.

Posso ottenere lo stesso risultato senza l'integratore?

Disclaimer: I contenuti seguenti devono essere intesi come trattazione generale riferita a soggetti sani e, dove indicato, espressione del personale parere dell'autore; in caso di specifiche circostanze il proprio medico e/o farmacista possono rilevare esigenze diverse e per questo consigliare in modo appropriato (quando non addirittura indispensabile) l'assunzione di integratori e/o nutraceutici.

Si sente sempre più spesso parlare della necessità di detossificare il fegato, ma in realtà questo concetto non trova riscontro effettivo nella letteratura medica; il fegato e i reni, gli organi che più di ogni altro si dedicano instancabilmente all’eliminazione di scorie e tossine dall’organismo, sono assolutamente in grado di funzionare adeguatamente ed in piena autonomia senza la necessità di interventi esterni.

Sicuramente più efficace risulta invece puntare, magari anche molto gradualmente, ad un progressivo miglioramento dello stile di vita, che in termini di benessere del fegato significa in particolare:

  • perdere peso se necessario,
  • ridurre od eliminare completamente il consumo di alcool,
  • evitare di abusare di farmaci e integratori.

Roberto Gindro, laureato in farmacia, PhD


  • Bifidobatteri
    • Per migliorare la quantità e la qualità della flora batterica intestinale è possibile aumentare (gradualmente) il consumo di fibra alimentare (per esempio attraverso cereali integrali, legumi, frutta e verdura) e introdurre nella dieta alimenti fermentati (yogurt, tempeh, kefir, kombucha, …).
  • Cloro
    • Non è in genere considerato necessario integrare il cloro.
  • Colina
    • Benché una dieta non sufficientemente varia potrebbe non permettere un adeguato introito di colina, una franca carenza è considerata estremamente rara. Ne risultano particolarmente ricchi gli alimenti di origine animale, ma anche alimenti cari ai vegani come la soia e la quinoa, tanto da rendere facilmente raggiungibile i livelli raccomandati di assunzione giornaliera.
  • Potassio
    • Una dieta ricca di legumi, frutta e verdura consente di assumere quantità sufficientemente abbondanti di potassio, utile tra l’altro a contrastare l’azione ipertensiva (cioè sulla pressione del sangue) del troppo sale da cucina che caratterizza l’alimentazione della maggior parte della popolazione.
    • Tra gli alimenti più ricchi di potassio troviamo:
      • meloni, avocado, succo di limone, banane
      • vegetali a foglia verde larga
      • pomodori
      • cetrioli
      • zucchine
      • melanzane
      • zucca
      • carote
      • patate
      • legumi (soprattutto i fagioli)
      • frutta secca
  • Vitamina B2
    • Uova, carni magre e latte sono buone fonti di riboflavina, così come in numerose verdure; una sua carenza è quindi improbabile, a meno di casi di malassorbimento, malnutrizione, …
  • Zinco
    • Lo zinco dev’essere giornalmente introdotto con la dieta perché l’organismo non dispone di un adeguato sistema di scorte, tuttavia in una dieta sana, varia ed equilibrata in genere non è necessaria alcuna integrazione per pazienti sani ed in buona salute.
    • Si trova in natura in diversi alimenti, tra cui:
      • Pesce e frutti di mare
      • Carne rossa
      • Cereali
      • Legumi
      • Frutta secca

Recensioni (0)

Recensioni dei lettori

0.0 su 5
0
0
0
0
0
Cosa ne pensi?

Ancora nessuna recensione.

E tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non solo diete