Slim Kit Cofanetto Peso Drenante Depurazione Compresse: funziona davvero?

Aggiungi alla lista dei desideriAggiuntoRemoved from wishlist 0
Scrivici cosa ne pensi!


Warning: ltrim() expects parameter 1 to be string, object given in /home/nonsolod/public_html/nonsolodiete.com/wp-includes/formatting.php on line 4292
MinSan: 939367520
Compresse (Da deglutire intera)
Slim Kit Cofanetto Peso Drenante Depurazione  Compresse: funziona davvero?
Slim Kit Cofanetto Peso Drenante Depurazione Compresse: funziona davvero?

Descrizione

Slim Kit è un’associazione di 3 diversi integratori con l’obiettivo di dimagrire, con azioni sinergiche e complementari fra loro; in particolare la confezione contiene:

  • Diuredim
  • Bean Forte
  • Cell Diet

Prodotti dall’azienda erboristica Named, con sede in Lombardia, i 3 integratori sono come da tradizione aziendale esclusivamente naturali senza alcun tipo di principio attivo di sintesi.

Posologia ed uso

Vediamo i piani posologici consigliati relativi a ciascun integratore contenuto in Slim Kit:

  • Diuredim: Si consiglia l’assunzione di 2 compresse al dì, preferibilmente prima dei pasti principali.
  • Bean Forte: Assumere 1 compressa di Bean Forte 2 volte al giorno, con un po’ d’acqua, prima di ciascun pasto principale; in alternativa è possibile diminuire ad 1 compressa al giorno in fase di mantenimento oppure addirittura 1 compressa al bisogno in caso di pasti occasionali ricchi di carboidrati e/o grassi.
  • Cell Diet: 2 compresse alla mattina e 2 compresse alla sera, lontano dai pasti o prima dei pasti con un bicchiere d’acqua.

Composizione ed ingredienti

Vediamo ora le composizioni di ciascuna delle 3 referenze contenute in Slim Kit:

Diuredim

Diuredim contiene:

  • Fucoxantina da alga bruna,
  • CactiNea,
  • Agro secco di sidro di mele.

La fucoxantina, cavallo di battaglia dell’integratore Giorno e Notte Maxi Uno, è estratta dall’alga bruna ed è in grado di stimolare il metabolismo e la termogenesi nell’organismo, permettendo in questo modo di mobilizzare i grassi accumulati.

I restanti principi attivi agiscono sinergicamente per amplificare gli effetti della fucoxantina.

Bean Forte

Questo secondo integratore, facente parte di Slim Kit, è un integratore alimentare a base di FASEOMIN (proteina concentrata di fagiolo), che promette di ridurre significativamente l’assorbimento di carboidrati e grassi.

Questa azione deriva dall’inibizione enzimatica dell’amilasi (enzima in grado di preparare i carboidrati complessi ad essere assorbiti) e della lipasi (enzima attivo a sua volta sua grassi).

Riducendo l’assorbimento dei carboidrati potrebbe favorire inoltre un miglior controllo glicemico, che si traduce inoltre in un senso di sazietà che dura più a lungo.

Cell Diet

Cell Diet, ultimo integratore contenuto in Slim Kit ed ovviamente prodotto anch’esso dalla stessa Named, è utile a contrastare presenza e formazione della cellulite.

Contiene in particolare:

  • Bioflavonoidi utili a favorire un corretto microcircolo periferico,
  • Vitamina C scelta per i suoi effetti antiossidanti e, sopratutto, per il suo ruolo di primaria importanza nella sintesi e mantenimento del collagene (utile a far apparire bella e liscia la pelle),
  • Tarassaco per azione di riduzione della glicemia e sopratutto per i suoi effetti drenanti.

Controindicazioni

Per analizzare le controindicazioni associabili a Slim Kit vediamo nuovamente un integratore alla volta:

  • Diuredim è a mio parere controindicato in tutti i pazienti con problemi alla tiroide, per la presenza di estratto di alga e quindi, presumibilmente, tracce o quantità più rilevanti di Iodio.
  • Bean forte potrebbe favorire l’evacuazione (effetto lassativo) per l’effetto di diminuizione dell’assorbimento di carboidrati e grassi; la Named precisa tuttavia che l’integratore non dovrebbe ridurre l’assorbimento di proteine, vitamine (come per esempio Alli) e minerali, nè di farmaci (anche se eventuali farmaci, come la pillola anticoncezionale, è a mio avviso bene distanziarla comunque di qualche ora). Riducendo l’assorbimento dei carboidrati potrebbe inoltre essere necessario rimodulare le dosi di farmaci per i pazienti diabetici, ma raccomando in ogni caso a questi pazienti di valutare il profilo rischio-beneficio con il medico prima di acquistare Slim Kit.
  • Mentre per la vitamina C ed i bioflavonoidi contenuti in Cell Diet in genere non hanno controindicazioni, per il tarassaco è bene prestare qualche attenzione per la possibilità di interazioni tra tarassaco ed alcuni farmaci.

Opinioni e pareri: funziona?

Avete acquistato Slim Kit oppure anche uno solo degli integratori contenuti? Che risultati avete avuto? Avete dei dubbi? Scrivete tutto nei commenti!

Composizione

Composizione per singola unità posologica (compressa, capsula, flaconcino, bustina, ...) o per 100 ml nel caso di formulazioni in flacone.
  1. Vitamina B6, anche conosciuto/a come Piridossina, Piridossale, Piridossamina
  2. Vitamina B1, anche conosciuto/a come Tiamina
  3. Fagiolo, anche conosciuto/a come Phaseolus vulgaris L.
  4. Chamaecrista nomame (Sieber) H.Ohashi, anche conosciuto/a come Cassia nomame, Cassia Mimosoides
  5. Finocchio, anche conosciuto/a come Foeniculum vulgare Mill.
  6. Ananas, anche conosciuto/a come Ananas sativa, Ananas comosus (L.) Merr.
  7. Amamelide, anche conosciuto/a come Hamamelis virginiana L.
  8. Ippocastano, anche conosciuto/a come Aesculus hippocastanum L.
  9. Tarassaco, anche conosciuto/a come Taraxacum officinale, Taraxacum campylodes G.E.Haglund
  10. Tiglio, anche conosciuto/a come Tilia tomentosa Moench
  11. Fico d’India, anche conosciuto/a come Nopal, Opuntia ficus- indica (L.) Mill.
  12. Fucus, anche conosciuto/a come Alga bruna, Quercia marina, Fucus vesiculosus L.

Avvertenze

Disclaimer: Il seguente elenco potrebbe non essere esaustivo, si raccomanda di consultare il proprio medico o farmacista per qualsiasi dubbio, soprattutto nel caso di patologie e/o contemporaneo utilizzo di farmaci o integratori (anche se non segnalati nell'elenco seguente); in caso di comparsa di effetti indesiderati interromperne immediatamente l'assunzione e rivolgersi al medico.

  • Cromo
    • Tutti i farmaci in grado di ridurre l’acidità gastrica (antiacidi, anti-H2, inibitori di pompa) possono alterare i processi di assorbimento del cromo.
    • Il minerale può interagire con numerosi farmaci, tra cui beta-bloccanti (farmaci usati per ridurre la frequenza del battito cardiaco e/o la pressione arteriosa), cortisonici, insulina (si raccomanda attenzione ai pazienti diabetici in terapia, anche se orale), antinfiammatori.
  • Fagiolo
    • Non sono noti effetti indesiderati importanti, mentre è opportuna cautela nei pazienti diabetici in terapia, che potrebbero necessitare di un aggiustamento della dose dei medicinali assunti. I possibili effetti avversi riportati in letteratura sono lievi e comprendono mal di testa, feci molli, flatulenza e costipazione. Non è nota la tollerabilità sul lungo periodo.
  • Fico d’India
    • In genere l’estratto è ben tollerato e privo di effetti indesiderati, a meno di specifiche sensibilità.

Avvertenze generali
  • Non superare la dose giornaliera consigliata dal produttore.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata ed uno stile di vita sano.
  • Per un utilizzo prolungato rivolgersi preventivamente al proprio medico.
  • Conservare il prodotto in un luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce e dalle fonti di calore localizzate, dai raggi solari e dall’umidità.
  • Non utilizzare oltre la data di scadenza.

Posso ottenere lo stesso risultato senza l'integratore?

Disclaimer: I contenuti seguenti devono essere intesi come trattazione generale riferita a soggetti sani e, dove indicato, espressione del personale parere dell'autore; in caso di specifiche circostanze il proprio medico e/o farmacista possono rilevare esigenze diverse e per questo consigliare in modo appropriato (quando non addirittura indispensabile) l'assunzione di integratori e/o nutraceutici.
  • Fagiolo
    • Alla luce dell’inconsistenza dei risultati emersi, sembra preferibile l’assunzione di legumi (insieme a frutta e verdura in abbondanza) al fine di beneficiare di tutto il ventaglio di molecole contenute nell’alimento tal quale.
  • Fico d’India
    • L’effetto dell’estratto che trova maggiori evidenze scientifiche è quello di sequestro intestinale di grassi e zuccheri, riducendo quindi l’impatto calorico e insulinico del pasto; è possibile perseguire lo stesso obiettivo con un abbondante consumo di alimenti ricchi di fibra (verdura e frutta) e alimenti a basso indice glicemico (cereali integrali e legumi), indicazioni che dovrebbero peraltro essere attuate dall’intera popolazione nell’ottica di una sana alimentazione.

Recensioni (0)

Recensioni dei lettori

0.0 su 5
0
0
0
0
0
Cosa ne pensi?

Ancora nessuna recensione.

E tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non solo diete