Ultimo aggiornamento prezzi: 21 Aprile, 2021 12:21
× Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on Amazon at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

Forlip Forte 48 Compresse: funziona davvero?

Scrivici cosa ne pensi!

Acquista con sicurezza su amazon.itAmazon.it
Compra ora

Nonostante ne abbia mantenuto il nome Forlip, questo tipo Forte risulta in parte diverso come composizione rispetto all’integratore originale; nell’attuale formulazione, lanciata nel 2008, l’obiettivo principale sono i grassi, contrastati attraverso una duplice azione:

  • riduzione dell’assorbimento di quelli assunti con la dieta,
  • mobilizzazione di quelli di deposito.
MinSan: 943202541
Compresse (Da deglutire intera)
Ultimo aggiornamento il 21 Aprile, 2021 12:21

Forlip Forte 48 Compresse: funziona davvero? Prezzi

Promozioni e prodotti correlati sponsorizzati

Andamento dei prezzi nel tempo

Prezzi di FORLIP FORTE 48CPR
Ultime variazioni
  • 24,00€ - 17 Ottobre, 2020
  • 24,10€ - 31 Luglio, 2020
  • 24,00€ - 29 Aprile, 2020
  • 19,50€ - 27 Aprile, 2020
  • 31,95€ - 23 Aprile, 2020
  • 31,99€ - 22 Aprile, 2020
  • 32,00€ - 21 Aprile, 2020
  • 25,40€ - 5 Aprile, 2020
Since: 5 Aprile, 2020
  • Prezzo più alto 32,00€ - 21 Aprile, 2020
  • Prezzo più basso 19,50€ - 27 Aprile, 2020

Hai domande? Dubbi? Segnalazioni?(2)

Scrivi di seguito...


Ospite
Tatiana
7 Dicembre, 2020

Ci sono controidicazioni se usato in contemporanea con farmaci per il colesterolo alto?

Supporto
7 Dicembre, 2020

Se intende una statina non mi risulta, ma raccomando di assumerlo a distanza di qualche ora per evitare un effetto sequestro.

 

Descrizione

Il nome dell’integratore richiama la principale azione di Forlip, ossia l’azione sui lipidi o grassi (for lipid, in inglese letteralmente per i lipidi).

Posologia ed uso

Viene consigliata lo stesso schema posologico di Forlip, ossia due compresse due volte al giorno, ma in questo caso dopo i pasti principali con un bicchiere contenente acqua.

Composizione ed ingredienti

I principi attivi contenuti sono stati scelti per stimolare il metabolismo lipidico e l’utilizzo dei grassi di riserva, aumentando quindi il rapporto massa magra/massa grassa.

  • Opuntia Ficus Indica,
  • Camelia Sinensis,
  • Cassia Nomame,
  • Fenilalanina,
  • Rutina.

L’Opuntia Ficus-Indica, meglio conosciuta come fico d’India,  è un cactus messicano che ad oggi si trova diffuso nel bacino mediterraneo e nelle aree temperate degli altri continenti.

L’estratto di Opuntia ha un notevole valore nutrizionale (è particolarmente ricco di minerali e vitamina C), ma le proprietà che lo contraddistinguono nella composizione di Forlip Forte sono legate alla capacità di catturare i grassi e gli zuccheri ingeriti durante il pasto, impedendone l’assorbimento, grazie alla rilevante presenza di polisaccaridi.

L’assunzione con abbondante acqua consente poi di ottenere, grazie al successivo rigonfiamento all’interno dell’intestino, di una riduzione del senso di fame, contribuendo in questo modo alla buona riuscita della dieta ed un aiuto concreto ad eventuali problemi di stitichezza.

La Camelia Sinensis, o Tè verde, è un altro estratto in comune con Forlip: se  l’Opuntia è la scelta fatta dai ricercatori Medical Pharma per ridurre l’impatto dei grassi assunti con la dieta, l’azione principale del Tè verde è quella di promuovere la termogenesi, ossia la mobilizzazione ed il consumo dei grassi già presenti nell’organismo ed immagazzinati come riserva con risultati antiestetici su addome, fianchi e cosce.

La Cassia Nomame (o Japanese Tea Bush) è una leguminosa molto ricca in flavonoidi la cui tradizione fitoterapica pone le basi in Oriente; la sostanza è in grado di inibire la lipasi pancreatica, enzima responsabile dell’assorbimento dei grassi assunti con la dieta; questa azione è tra l’altro molto simile ad Alli, il primo farmaco registrato per il controllo del peso.

L’effetto anti-obesità della Cassia Nomame è stato studiato su animali: nei ratti la somministrazione dell’estratto ha avuto come effetto la riduzione dell’aumento di peso dovuto ad una dieta ricca in grassi, perchè circa il 30% dei grassi del pasto rimaneva indigerito. Alcuni studi clinici preliminari sull’uomo confermerebbero le ipotesi fatte, senza evidenziare tossicità.

La fenilalanina, aminoacido essenziale, sembra in grado di ridurre il senso d’appetito oltre ad avere effetto stimolante sul sistema nervoso.

La rutina, conosciuta anche come rutoside, ha note proprietà antiossidanti e vasoprotettrici; riguardo a Forlip viene pubblicizzata come diuretico, ma personalmente non ne conoscevo questa proprietà.

Controindicazioni

Poiché contiene fenilalanina il prodotto non deve essere assunto da persone affette da fenilchetonuria.

Composizione

Composizione per singola unità posologica (compressa, capsula, flaconcino, bustina, dose, ...).
Principio attivoQuantità
Fico d’India1300 mg
Chamaecrista nomame (Sieber) H.Ohashi2100 mg
di cui Flavonoidi8 mg
L-Taurina100 mg
L-fenilalanina50 mg
Tè verde318 mg
di cui Catechine9 mg
Vitamina C410 mg
Rutina6.525 mg
  1. Fico d’India, anche conosciuto/a come Nopal, Opuntia ficus- indica (L.) Mill.
  2. Chamaecrista nomame (Sieber) H.Ohashi, anche conosciuto/a come Cassia nomame, Cassia Mimosoides
  3. Tè verde, anche conosciuto/a come Camellia sinensis (L.) Kuntze
  4. Vitamina C, anche conosciuto/a come Acido ascorbico

Controindicazioni e avvertenze

  • Non superare la dose giornaliera consigliata dal produttore.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata ed uno stile di vita sano.
  • Per un utilizzo prolungato rivolgersi preventivamente al proprio medico.
  • Conservare il prodotto in un luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce e dalle fonti di calore localizzate, dai raggi solari e dall’umidità.
  • Non utilizzare oltre la data di scadenza.

Efficacia e alternative

Disclaimer: I contenuti seguenti devono essere intesi come trattazione generale riferita a soggetti sani e, dove indicato, espressione del personale parere dell'autore; in caso di specifiche circostanze il proprio medico e/o farmacista possono rilevare esigenze diverse e per questo consigliare in modo appropriato (quando non addirittura indispensabile) l'assunzione di integratori e/o nutraceutici.

La migliore alternativa agli integratori di questa categoria è rappresentata da:

  • una dieta ipocalorica e naturalmente ricca di fibra; iniziare ciascun pasto con un’abbondante porzione di verdura consente di limitare la frazione di grassi assorbita e favorire il senso di sazietà precoce;
  • regolare pratica di attività fisica, la strategia migliore e soprattutto più efficace per mobilizzare i grassi accumulati.

Associando queste due buoni abitudini al consumo quotidiano di the verde si beneficia inoltre sia dell’effetto termogenico, per quanto ridotto, ma soprattutto dei preziosi antiossidanti che vi sono contenuti.

Roberto Gindro, laureato in farmacia, PhD


Valutazioni di efficacia basate principalmente sul Natural Medicines Therapeutic Research Center

  • Chamaecrista nomame (Sieber) H.Ohashi
    • Un corretto stile di vita, caratterizzato da una regolare attività fisica, insieme ad una dieta sana e varia, ricca di alimenti di origine vegetale,  rappresentano un’alternativa efficace al controllo del colesterolo.
  • Fico d’India
    • L’effetto dell’estratto che trova maggiori evidenze scientifiche è quello di sequestro intestinale di grassi e zuccheri, riducendo quindi l’impatto calorico e insulinico del pasto; è possibile perseguire lo stesso obiettivo con un abbondante consumo di alimenti ricchi di fibra (verdura e frutta) e alimenti a basso indice glicemico (cereali integrali e legumi), indicazioni che dovrebbero peraltro essere attuate dall’intera popolazione nell’ottica di una sana alimentazione.
  • L-fenilalanina
    • La fenilalanina è un amminoacido che partecipa alla costituzione delle più comuni proteine alimentari e buone fonti alimentari sono costituite da uova, carne, latte e soia.
  • L-Taurina
    • La taurina è naturalmente presente in carne e pesce, ma non essendo un aminoacido essenziale l’organismo è comunque in grado di sintetizzarlo autonomamente. Non esistono ad oggi evidenze certe di una sua utilità in forma d’integrazione.
  • Rutina
    • Ad oggi non risultano claim autorizzati dall’EFSA, non sembrano quindi esserci ragioni per cercarla attivamente; una funzione benefica sulla permeabilità capillare può essere perseguita attraverso un regolare consumo di frutti di bosco (e frutta/verdura viola in genere) e regolare attività fisica.
  • Tè verde
    • La naturale alternativa all’integrazione è rappresentata dal consumo regolare di the verde in forma di bevanda; si noti peraltro che, anche se meno studiato, anche altre varietà di the rappresentano fonti eccellenti e talvolta anche migliori di antiossidanti (come ad esempio il the bianco).
  • Vitamina C
    • Il consumo di un’abbondante quantità giornaliera di frutta e verdura è in genere sufficiente a garantire l’apporto consigliato di vitamina C.

Recensioni (0)

Recensioni dei lettori

0.0 su 5
0
0
0
0
0
Cosa ne pensi?

Ancora nessuna recensione.

E tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non solo diete
Logo