Ultimo aggiornamento prezzi: 1 Dicembre, 2020 20:21
× Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on Amazon at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

Enerzona Omega 3 Vitality funziona? Recensione, opinioni e prezzo

Scrivici cosa ne pensi!
Avvisami quando raggiunge un certo prezzo
×
Notify me, when price drops
Set Alert for Product: Enerzona Omega 3 Specialist Vitality 42 Capsule (FarmaciaUno) - 12,79€

12,79

Prezzo migliore farmaciauno.itFarmaciaUno
Compra al miglior prezzo

Enerzona Omega 3 Vitality è la declinazione di Enervit per chi cerca un integratore a base di acidi grassi omega 3 associati a principi attivi pro-energetici (il capostipite della linea è Enerzona Omega 3 RX).

La posologia consigliata prevede l’assunzione di due capsule al giorno, entrambe dopo colazione o dopo pranzo, per una settimana al mese per tre mesi (la confezione contiene 42 capsule morbide, sufficienti quindi ad un ciclo di terapia).

La dose giornaliera contiene circa 1 g di omega 3.

Sebbene gli ultimi lavori di ricerca abbiamo ridimensionato il rischio, raccomando il preventivo parere del medico nel caso di contemporanea assunzione di farmaci anticoagulanti (nonché antipertensivi e antidiabetici, esiste la possibilità che sia necessario un aggiustamento del dosaggio).

La biotina presente, infine, potrebbe interferire con alcuni esami del sangue.

Nell’integratore NON è presente caffeina, quindi pazienti ipertesi e sensibili alla sostanza (per esempio per ragioni di ansia) non dovrebbero avere problemi di tollerabilità (la teanina è un principio attivo differente dalla teina/caffeina).

MinSan: 976345431
EAN: 8007640923531
Capsule (Da deglutire intera)
Linea Enerzona
Ultimo aggiornamento il 2 Dicembre, 2020 08:59

Promozioni e prodotti correlati sponsorizzati

Andamento dei prezzi nel tempo

Prezzi di Enerzona Omega 3 Specialist Vitality 42 Capsule (FarmaciaUno)
Ultime variazioni
  • 12,79€ - 5 Ottobre, 2020
  • 13,45€ - 12 Settembre, 2020
  • 13,95€ - 24 Luglio, 2020
Since: 24 Luglio, 2020
  • Prezzo più alto 13,95€ - 24 Luglio, 2020
  • Prezzo più basso 12,79€ - 5 Ottobre, 2020

Hai domande? Dubbi? Segnalazioni?(2)

Scrivi di seguito...


Ospite
Matteo
30 Novembre, 2020

Buongiorno. Sono studente universitario, in preparazione alla sessione di esami. Dormo a fatica e sono sempre stanco e assonnato. Potrebbe aiutarmi o è meglio usare la valeriana o la melatonina per dormire meglio? Grazie a tutti quelli che mi risponderanno!

Supporto
30 Novembre, 2020

Ciao Matteo, il mio consiglio in questi casi è di valutare la pratica di attività sportiva (al mattino o nelle prime ore del pomeriggio), possibilmente in mezzo alla natura; sembra banale, ma si stanno in realtà accumulando evidenze scientifiche in tal senso, talvolta anche di qualità superiore a tanti integratori in commercio. Questo ti aiuterebbe a scaricare lo stress, che sembra essere la vera ragione dei sintomi descritti.

Ovviamente l’ultima parola spetta comunque al tuo medico (contattalo magari telefonicamente o meglio ancora via mail, causa COVID).

Per rispondere in modo più specifico alla tua domanda, per favorire il sonno sono più usati valeriana (che ha effetto anche rilassante/ansiolitico) e melatonina (più indicato per regolarizzare il sonno, sia per favorire l’addormentamento che nel mantenimento del sonno). Esistono peraltro integratori combinati.

 

Descrizione

Enerzona Omega-3 Vitality è un prodotto a base di acidi grassi Omega-3, Teanina e Vitamine del gruppo B, formulato per sostenere l’organismo in momenti di particolare affaticamento o di aumentato fabbisogno di energia.

Di seguito verranno descritti gli ingredienti dell’integratore e la loro specifica funzione all’interno del prodotto.

Omega-3 (EPA e DHA)

Gli Omega-3 sono un gruppo di acidi grassi polinsaturi (abbreviati spesso come PUFAs, PolyUnsaturated Fatty Acids) definiti essenziali, dato che il nostro corpo non è in grado di sintetizzarli da solo e deve pertanto introdurli con l’alimentazione. Questi acidi grassi sono formati da lunghe catene di atomi di carbonio: il nome deriva dalla posizione del primo doppio legame tra due carboni a partire dall’estremità finale della catena – in questo caso si tratta della terza posizione.

I principali Omega-3 sono

  • l’acido alfa linolenico (ALA), formato da una catena di 18 atomi di carbonio
  • l’acido eicosapentanoico (EPA), formato da una catena di 20 atomi di carbonio
  • l’acido docoesanoico (DHA), formato da una catena di 22 atomi di carbonio

Tra questi, l’unico davvero essenziale è l’ALA: a partire da esso, il nostro corpo è in grado di produrre EPA e DHA, seppure in misura limitata.

La fonte principale di ALA è costituita da semi (noci, lino, chia) e oli vegetali (canola, lino, colza), mentre EPA e DHA possono essere assunti da pesce (salmone, trota, tonno ne sono particolarmente ricchi) e molluschi (cozze, ostriche, granchi).

L’interesse per gli Omega-3 è enormemente cresciuto negli ultimi decenni, in ragione delle sempre più numerose evidenze sperimentali che mostrano come queste molecole potrebbero essere coinvolte nella prevenzione di molte patologie, soprattutto cardiovascolari e neurodegenerative.

La stessa EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha dato parere favorevole sull’utilizzo degli Omega-3

  • per il sostegno della funzionalità cardiaca
  • per il sostegno della salute del sistema nervoso
  • per la buona funzionalità visiva
    [1-4]

Enerzona Omega-3 Vitality contiene 0,96g di Omega-3 totali, di cui 0,64g di EPA e 0,32 g di DHA per due capsule (dose giornaliera consigliata).

L-Teanina

La Teanina è un amminoacido non proteico presente nelle foglie del tè (1-3% nella pianta essiccata), che  contribuisce in maniera significativa al caratteristico sapore dell’infuso.

Ultimamente la Teanina ha suscitato interesse da parte della ricerca scientifica in virtù dei suoi possibili effetti su

  • rilassamento
  • miglioramento delle capacità cognitive
  • sostegno del tono dell’umore
  • miglioramento della qualità del sonno

Alcuni test hanno inoltre suggerito potenzialità della Teanina nel trattamento del raffreddore comune, dell’obesità e delle malattie cardiovascolari

La Teanina è in grado di oltrepassare la barriera ematoencefalica e quindi di raggiungere direttamente il cervello: qui, secondo i risultati di alcuni test effettuati su animali, sarebbe in grado di agire come un vero e proprio neurotrasmettitore al pari del Glutammato, stimolando dunque memoria e capacità cognitive.

Secondo uno studio giapponese effettuato su individui sani o con lieve decadimento cognitivo, la somministrazione di 47,5 mg di Teanina al giorno ha determinato un rallentamento del decadimento cognitivo in misura significativamente maggiore rispetto al gruppo trattato con placebo.

Per completezza di informazione, segnaliamo che al momento l’EFSA non ha autorizzato alcun claim riguardo i possibili benefici della Teanina, perché i test sull’uomo sono considerati ancora insufficienti.

[5-9]

Enerzona Omega-3 Vitality contiene 150 mg di Teanina due capsule (dose giornaliera consigliata).

VITAMINE del gruppo B

Il complesso di vitamine del gruppo B presente in Enerzona Omega-3 Vitality è ragionevolmente pensato per sostenere la produzione di energia a livello cellulare, per la protezione dallo stress ossidativo e per il sostegno della funzione immunitaria.

Nella fattispecie, in considerazione di quelli che sono gli specifici obiettivi dell’integratore,

  • la vitamina B1 (tiamina) è coinvolta nel metabolismo del glucosio e dunque nella produzione di energia
  • la vitamina B2 (riboflavina) ha funzione antiossidante e di sostegno al sistema immunitario
  • la vitamina B3 (niacina) è coinvolta nella produzione di energia, nella sintesi di acidi grassi, steroli e colesterolo e nella regolazione della glicemia; ha funzione antiossidante e detossificante
  • la vitamina B5 (acido pantotenico) è coinvolta nella modulazione della risposta agli stimoli stressogeni
  • la vitamina B6 (piridossina) è specificatamente coinvolta nella difesa immunitaria e nella protezione dalle infezioni
  • la vitamina B8 (Biotina) partecipa al metabolismo proteico, alla sintesi degli acidi grassi e del glucosio
  • la vitamina B9 (acido folico) agisce in sinergia con la vitamina B12
  • la vitamina B12 (cianocobalamina) agisce come immunomodulatore, interviene nella sintesi dei globuli rossi e nel metabolismo di proteine, lipidi e carboidrati

Le fonti alimentari più ricche di vitamine del gruppo B sono

  • uova
  • lievito di birra
  • pesce
  • legumi
  • cereali integrali
  • vegetali (soprattutto quelli a foglia verde larga)
  • germogli
  • frutta secca

Per una trattazione completa delle funzioni delle singole vitamine del gruppo B si rimanda alle monografie dedicate.

Enerzona Omega-3 Vitality contiene, per dose giornaliera consigliata di 2 capsule,

  • 1,1 mg di Vitamina B1 (100% VNR)
  • 1,4 mg di Vitamina B2 (100% VNR)
  • 16 mg di Vitamina B3 (100% VNR)
  • 6 mg di Vitamina B5 (100% VNR)
  • 1,4 mg di Vitamina B6 (100% VNR)
  • 50 mcg di Vitamina B8 (100% VNR)
  • 200 mcg di Vitamina B9 (100% VNR)
  • 2,5 mcg di Vitamina B12 (100% VNR)

VNR= Valori Nutritivi di Riferimento

La FDA (l’ente governativo statunitense che si occupa di regolamentare i prodotti alimentari e farmaceutici) ha recentemente pubblicato una segnalazione rivolta agli operatori sanitari, al personale di laboratorio e alla popolazione generale sul rischio di interferenza da parte della Biotina sul risultato di alcuni esami ematici clinicamente importanti: a titolo di esempio, si è visto che elevati livelli di Biotina, derivanti dall’assunzione di integratori a dosi ben superiori al 100% della RDA, possono impedire di rilevare livelli alti di troponina, a loro volta indicatori di possibile infarto del miocardio in corso [10].

Si raccomanda dunque, in caso di prescrizione di esami clinici, di segnalare al medico curante o al personale di laboratorio l’eventuale assunzione di integratori contenenti Biotina.

Avvertenze e precauzioni d’uso

Gli ingredienti presenti in Enerzona Omega-3 Vitality sono di norma ben tollerati e nei limiti delle dosi giornaliere raccomandate. Eventuali effetti collaterali possono riguardare disturbi di tipo gastrointestinale, mal di testa e sonnolenza, reversibili con la sospensione del trattamento.

Non sono note interazioni del prodotto con farmaci, anche se si raccomanda prudenza con l’assunzione di anticoagulanti per un possibile effetto di fluidificazione del sangue legato alla somministrazione di omega 3.

Per la possibile interferenza della Biotina sugli esami ematici si rimanda a quanto descritto nel paragrafo dedicato.

Come ricordato dal produttore, nessun integratore è da intendersi come sostitutivo di una vita sana e di una corretta alimentazione. Gli integratori sono da intendersi come supporto da assumere in particolari condizioni di aumentato fabbisogno, ma sempre a cicli e senza mai abusarne: in questo caso il produttore suggerisce l’assunzione per una settimana al mese, per tre mesi consecutivi.

A cura della dott.ssa Sonja Bellomi, PhD in Scienza delle Sostanze Bioattive

Fonti e bibliografia

  1. Annu Rev Food Sci Technol. 2018 Mar 25;9:345-381. Omega-3 Polyunsaturated Fatty Acids and Their Health Benefits Fereidoon Shahidi , Priyatharini Ambigaipalan
  2. National Center for Complementary and Integrative Health – Omega-3 Supplements: In Depth
  3. Encyclopedia of Dietary Supplements, 2nd edition P.M.Coates, J.M.betz,M.R.Blackman, G.M.Cragg, M.Levine, J.Moss, J.D.White
  4. EFSA
  5. Crit Rev Food Sci Nutr. 2017 May 24;57(8):1681-1687. L-theanine, unique amino acid of tea, and its metabolism, health effects, and safety Duygu Türközü, Nevin Şanlier
  6. Pharmacol Res. 2011 Aug;64(2):162-8. Neuroprotective effects of theanine and its preventive effects on cognitive dysfunction Takami Kakuda
  7. EFSA
  8. J Sci Food Agric. 2011 Aug 30;91(11):1931-9. L-Theanine: properties, synthesis and isolation from tea Quan V Vuong , Michael C Bowyer, Paul D Roach
  9. Therapeutic Research Center – Natural Medicines
  10. FDA Safety Communication

Composizione

Composizione per singola unità posologica (compressa, capsula, flaconcino, bustina, dose, ...).
Principio attivoQuantità
Omega 30.48 mg
di cui EPA0.32 mg
di cui DHA0.16 mg
L-Teanina75 mg
Vitamina B318 mg
Vitamina B523 mg
Vitamina B230.7 mg
Vitamina B640.7 mg
Vitamina B150.55 mg
Vitamina B96100 mcg
Vitamina B7725 mcg
Vitamina B1281.25 mcg
  1. Vitamina B3, anche conosciuto/a come Niacina, Acido nicotinico, Niacinamide, Nicotinamide, Vitamina PP
  2. Vitamina B5, anche conosciuto/a come Acido pantotenico
  3. Vitamina B2, anche conosciuto/a come Riboflavina
  4. Vitamina B6, anche conosciuto/a come Piridossina, Piridossale, Piridossamina
  5. Vitamina B1, anche conosciuto/a come Tiamina
  6. Vitamina B9, anche conosciuto/a come Acido folico, acido Folinico
  7. Vitamina B7, anche conosciuto/a come Biotina
  8. Vitamina B12, anche conosciuto/a come Cobalamina, Idrossicobalamina, Metilcobalamina

Controindicazioni e avvertenze

  • Non superare la dose giornaliera consigliata dal produttore.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata ed uno stile di vita sano.
  • Per un utilizzo prolungato rivolgersi preventivamente al proprio medico.
  • Conservare il prodotto in un luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce e dalle fonti di calore localizzate, dai raggi solari e dall’umidità.
  • Non utilizzare oltre la data di scadenza.

Efficacia e alternative

Disclaimer: I contenuti seguenti devono essere intesi come trattazione generale riferita a soggetti sani e, dove indicato, espressione del personale parere dell'autore; in caso di specifiche circostanze il proprio medico e/o farmacista possono rilevare esigenze diverse e per questo consigliare in modo appropriato (quando non addirittura indispensabile) l'assunzione di integratori e/o nutraceutici.

Il principio attivo caratterizzante Omega 3 Vitality sono senza dubbio i PUFA presenti, ma che onestamente ritengo andrebbero assunti attraverso l’alimentazione più che con un integratore (anche i virtù del fatto che gli ultimi lavori di ricerca evidenziano effetti sulla salute più rilevanti, benché non se ne sia ancora capita esattamente la ragione); pesce azzurro per gli onnivori e semi/olio di lino e chia per i vegani dovrebbero far regolarmente parte della dieta quotidiana.

Sulle vitamine del gruppo B assunte a scopo proenergetico sono da sempre un po’ scettico; a meno di carenze non sono mai stati dimostrati effetti significativi in caso di integrazione.

È stata infine un’interessante scoperta, almeno per me, la teanina; come al solito promossa e venduta per le più svariate indicazioni, in letteratura sono presenti alcuni interessanti lavori che ne testimoniano la possibile utilità in merito all’ambito cognitivo, promuovendo attenzione e fluidità verbale (oltre a prontezza ed accuratezza quando associata alla caffeina, principio attivo non presente in Enerzona Omega 3 Vitality). Anche in questo caso ritengo sia comunque preferibile una buona tazza di tè, ricco di teina e di centinaia di altre preziose molecole (tra cui numerosi antiossidanti).

Roberto Gindro, laureato in farmacia, PhD


Valutazioni di efficacia basate principalmente sul Natural Medicines Therapeutic Research Center

  • L-Teanina
    • Interessante molecole presente nel tè ed in grado di stimolare un gusto simile al glutammato.
    • Interessanti le proprietà relative alla stimolazione delle funzioni cognitive, soprattutto quando associata alla caffeina (motivo in più per preferire l’assunzione alimentare).
  • Omega 3
    • Promossi per anni come integratore miracoloso per la prevenzione cardiovascolare ed in particolare per abbassare i livelli circolanti di trigliceridi, le evidenze più recenti dimostrano tuttavia che purtroppo l’efficacia non è quella pubblicizzata (si tratta in ogni caso di un discorso complesso, che non è possibile esaurire in poche righe).
    • In caso di elevati livelli circolanti di trigliceridi l’integrazione ne consente un buon controllo.
    • Sembra poter offrire vantaggi in termini di controllo del dolore nei pazienti affetti da artrite reumatoide.
    • È stato infine meglio studiato il legame tra un consistente e regolare consumo di pesce (da una a 4 volte alla settimana) e riduzione del rischio di eventi cardiovascolari.
  • Vitamina B1
    • Vitamina essenziale (l’organismo non è in grado di produrla autonomamente), la B1 viene spesso inclusa in multivaminici ed integratori del complesso B con le indicazioni più svariate, anche se in realtà le uniche provate sono:
      • rari disordini metabolici
      • carenza accertata della vitamina (condizione rara)
    • Sono promettenti alcuni studi in merito al possibile utilizzo nel caso di:
      • cataratta
      • neuropatia diabetica
      • dismenorrea (dolori mestruali)
    • È abbondantemente contenuta in cereali integrali, carne e pesce, tanto che una reale carenza nella popolazione generale è estremamente rara (e in genere limitata a specifiche categorie di pazienti, come gli alcolisti).
  • Vitamina B12
    • In una dieta onnivora correttamente bilanciata non dovrebbe esserci la necessità di integrare la vitamina B12, mentre è fortemente consigliato farlo per i vegetariani ed assolutamente indispensabile per i vegani, in quanto totalmente assente nel mondo vegetale.
    • Tra le fonti alimentari più ricche ricordiamo le carni (in particolare il fegato) e il pesce (compresi i frutti di mare); latte e uova ne sono solo discrete fonti.
    • Si segnala la presenza di vitamina B12 in numerosi prodotti per vegani, come le bevande a base di soia (ma insufficienti a coprire il fabbisogno giornaliero).
    • Proposta con numerose indicazioni, di fatto gli effetti sostenuti da un’integrazione e pienamente dimostrati sono pressoché nulli, mentre essendo indispensabile per il normale funzionamento dell’organismo diventa indispensabile in soggetti che ne fossero carenti.
    • Alcuni incoraggianti, per quanto preliminari, risultati sono stati ottenuti nel trattamento della nevralgia post-erpetica e nella prevenzione della degenerazione maculare senile.
  • Vitamina B2
    • Uova, carni magre e latte sono buone fonti di riboflavina, così come in numerose verdure; una sua carenza è quindi improbabile, a meno di casi di malassorbimento, malnutrizione, …
  • Vitamina B3
    • Come spesso succede con le vitamine le vengono attribuite numerose proprietà ed effetti, ma i benefici provati legati ad una sua supplementazione sono in realtà limitati; sembra tuttavia efficace nel migliorare il profilo lipidico (colesterolo buono/cattivo nel sangue) quando somministrata a dosi elevate (che tuttavia richiedono il preventivo parere medico).
  • Vitamina B5
    • Le principali fonti alimentari sono rappresentate da
      • carne (soprattutto fegato)
      • uova
      • legumi (fave)
      • patate
      • cereali integrali
      • latte
      • noci
      • broccoli
      • frutta (avocado, albicocche)
      • funghi
    • L’unica indicazione in cui un’integrazione risulta necessaria o almeno realmente utile è l’eventuale stato di carenza, condizione tutto sommato rara nella popolazione generale.
  • Vitamina B6
    • Disponibile in numerosi alimenti (tra cui cereali, legumi, verdure, fegato, carne e uova), a differenza della B12 è più raro riscontrare una reale carenza di questa vitamina.
    • Usata e consigliata per decine di disturbi, poggia su un’adeguata letteratura nel caso di:
      • epilessia dipendente dalla piridossina (malattia rara)
      • anemia sideroblastica
      • iperomocistinemia
    • Risultati preliminari sono stati ottenuti per
      • prevenzione della degenerazione maculare senile
      • prevenzione della formazione di calcoli in pazienti affetti da iperossaluria primitiva (malattia rara)
      • nausea in gravidanza
      • sindrome premestruale

      Salvo casi selezionati, quindi, in genere non è necessaria alcuna integrazione.

    • Spesso proposta in formulazioni contro l’insonnia, in realtà non esiste ancora un adeguato supporto scientifico a quest’indicazione (aneddoticamente viene anche proposta per favorire l’attività onirica).
    • Tra gli alimenti che ne sono più ricchi ricordiamo:
      • carne (manzo, pollo, maiale)
      • pesce (salmone)
      • uova
      • legumi
      • cereali integrali (la raffinazione ne riduce significativamente il contenuto)
      • vegetali (spinaci)
      • frutta (banana in particolare)
      • frutta secca a guscio
  • Vitamina B7
    • La biotina è una vitamina essenziale, ossia che dev’essere introdotta con l’alimentazione perché l’organismo non è in grado di produrla.
    • Dal punto di vista alimentare è presente ad esempio in
      • latte e formaggi
      • tuorlo d’uovo
      • vegetali
      • funghi
      • arachidi
      • lievito di birra
    • Comunemente usata per la perdita di capelli e unghie fragili, di fatto le evidenze di efficacia sono limitate.
  • Vitamina B9
    • L’integrazione è considerata indispensabile in gravidanza (è necessario cominciare l’assunzione circa un mese prima dell’inizio della ricerca), in alcune forme di anemia.
    • I benefici in caso di iperomocistinemia sono invece dibattuti (è dimostrato l’effetto di riduzione dei livelli ematici di omocisteina, ma non una corrispondente diminuzione del rischio cardiovascolare associato).
    • È possibile assumere quantità rilevanti di folati attraverso un regolare consumo di frutta e verdura, quali ad esempio:
      • vegetali verdi a foglia (cavoli, broccoli, spinaci, lattuga, asparagi)
      • germogli
      • kiwi, fragole, arance
      • frutta secca (mandorle, noci)
      • funghi
      • legumi.
    • Si noti che, purtroppo, l’acido folico va incontro a rapida degradazione se la verdura non viene consumata molto fresca, oltre ad essere termolabile (ossia estremamente sensibile alla cottura).

Recensioni (0)

Recensioni dei lettori

0.0 su 5
0
0
0
0
0
Cosa ne pensi?

Ancora nessuna recensione.

E tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non solo diete