CelluScience Cult: uso, prezzo e recensione. Funziona?

by admin
Giudizio:
Tag: cellulite CelluScience Medestea

Link sponsorizzati

CelluScience Cult integratore per dimagrire

CelluScience Cult integratore per dimagrire

CelluScience Cult è un integratore, commercializzato da poco in Italia grazie a Medestea, che promette di portare una ventata di aria fresca nel già pur ricco panorama di trattamenti per la cellulite. L’integratore, in compresse, si presenta naturalmente in un’accattivante confezione nera, colore scelto probabilmente per urlare la propria richiesta di attenzione negli affollati espositori delle farmacie.

Gli obiettivi che hanno guidato i ricercatori nella formulazione del prodotto sono 5:

  1. Riduzione e contrasto dei radicali liberi, per prevenire l’invecchiamento cutaneo;
  2. Migliorare la circolazione sanguigna più periferica;
  3. Favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso, causa di inestetismi cutanea come la cellulite e la pelle a buccia d’arancia;
  4. Combattere la formazione della cellulite;
  5. Diminuire la circonferenza di cosce i fianchi.

L’integratore è in realtà già in vendita da alcuni anni in altre nazioni, per esempio negli Stati Uniti; sul sito ufficiale (CelluScience.com) è tra l’altro curioso scoprire che i laboratori Medestea hanno messo a punto per la Sant’Angelica uno dei prodotti per dimagrire più famosi, ossia Cellulase Gold.

Come si può leggere le promesse sono decisamente ambiziose, ma prima di approfondire come si è provato a mantenerle, vediamo come sempre i modi di assunzione ed altre informazioni pratiche su CelluScience.

Posologia ed uso

La posologia consigliata di CelluScience prevede l’assunzione regolare e costante di 2 compresse al giorno, per un periodo consigliato non inferiore alle 8-12 settimane; le compresse devono essere deglutite con un bicchiere d’acqua rispettivamente

  • 1 compressa al mattino
  • 1 compressa al pomeriggio o sera.

Viene infine consigliato di ripetere periodicamente, ogni 3-4 mesi, il ciclo di assunzione per non perdere i risultati raggiunti.

Per quanto personalmente consiglio di limitare l’assunzione al piano appena presentato, è a mio avviso interessante riportare alcune indicazioni fornite sul sito statunitense di CelluScience; per adeguare l’assunzione alle proprie necessità viene innanzi tutto suggerito di eseguire un semplice test di autovalutazione del grado di cellulite del proprio corpo.

  1. Mettendosi in piedi in biancheria intima con la schiena rivolta verso uno specchio, contrarre il più intensamente possibile la muscolatura del glutei e, successivamente rilasciarla.
  2. Nel caso non si noti alcuna presenza di cellulite è sufficiente 1 sola compressa al giorno per 90 giorni, per prevenirne la formazione.
  3. Nel caso sia invece già presente la cellulite confrontare il proprio aspetto con i seguenti termini di paragone:
    Cellulite Grado 2, dose di CelluScience

    Cellulite Grado 2

    Cellulite Grado 3, dose per CelluScience

    Cellulite Grado 3

    Cellulite Grado 4, dose per CelluScience

    Cellulite Grado 4

    1. Cellulite Grado 2: Assumere 3 capsule di CelluScience al giorno per 90 giorni, seguite da un ciclo di ulteriori 90 giorni con l’assunzione di 1 capsula al giorno. Ripetere una seconda volta il ciclo di 3 al giorno.
    2. Cellulite Grado 3: Assumere 3 capsule di CelluScience al giorno per 180 giorni (6 mesi), seguite da un ciclo di ulteriori 90 giorni con l’assunzione di 1 capsula al giorno. Ripetere una seconda volta il ciclo di 3 al giorno.
    3. Cellulite Grado 4: Assumere 3 capsule di CelluScience al giorno per 180 giorni (6 mesi), seguite da un ciclo di ulteriori 90 giorni con l’assunzione di 2 capsule al giorno.

Ribadisco tuttavia che i sopracitati dosaggi non sono stati proposti, e probabilmente approvati, in Italia.

Prezzo

CelluScience viene venduto in due confezioni:

  • 20 capsule, € 16.00, 10 giorni di trattamento a € 1.60 al giorno (Questa sembra essere una confezione limitata nel tempo, utile a far conoscere il prodotto)
  • 60 capsule, € 38.00, 30 giorni di trattamento a € 1.27 al giorno

Composizione ed ingredienti

L’integratore contiene 2 complessi di principi attivi brevettati:

  • Lipo-Target ComplexTM 36%
    • Olio di pesce concentrato in EPA e DHA,
    • L-Cistina base,
    • Fucus Vesciculosus estratto secco da tallo su glucosio titolo medio in Iodio totale 0,2%,
    • Meliloto estratto secco (Melilotus Officinalis, fiori),
    • Tè verde estratto secco tit. medio 60% in polifenoli (Camelia Sinensis, foglie) complessato con fosfolipidi da soia,
    • Olio essenziale di scorza d’arancio (Citrus Sinensis, epicarpo),
    • Rosmarino olio essenziale (Rosmarinus Officinalis, foglie),
  • Re-Compact ComplexTM 26%
    • Olio di semi di borragine (Borago Officinalis) titolo medio GLA 20%,
    • Bioflavonoidi da semi d’uva (Vitis Vinifera),
    • Ginkgo Biloba foglie estratto secco e complessato con fosfolipidi da soia,
    • Tocoferoli ricchi in d-alpha tocoferolo (Vitamina E naturale) in olio di girasole,
    • Centella Asiatica estratto secco da foglie complessato con fosfolipidi da soia,
    • Resveratrolo,
    • Sodio selenito.

Controindicazioni

Le principali controindicazioni che emergono dalla lettura dei principi attivi di CelluScience sono rivolte a chi soffre di patologie a carico della tiroide per la rilevante presenza di Iodio contenuto nel Fucus e chi sia in cura con anticoagulanti per la presenza di Ginkgo Biloba.

Non sembrano invece sussistere pericoli per chi facesse uso della pillola anticoncezionale; in questo caso l’unico pericolo, a mio avviso remoto, è legato ad un possibile accumulo di caffeina presente nel Tè verde. Questo estratto vegetale contiene infatti caffeina e, se assunto in concomitanza ad alcuni farmaci come le pillole anticoncezionali, potrebbe vedere diminuita la velocità di eliminazione della sostanza: gli effetti varierebbero in questo caso da una leggera insonnia ed eccitazione fino a nervosismo e leggera ansia nel caso di soggetti sensibili. A mio parere è in ogni caso un rischio più teorico che pratico.

Conclusione

La formulazione di CelluScience mi ha colpito per la quantità di principi attivi scelti, in modo probabilmente di ottenere un effetto sinergico che permettesse di ottenere i risultati cercati con dosi minime. I laboratori Medestea garantiscono che il prodotto sia stato sufficientemente testato (Aesthetic Dermatology, Vol. 11, 85-90) sottolineando quindi l’assoluta tollerabilità dell’integratore.

Spesso mi viene richiesto un parere sul tempo necessario a vedere alcuni risultati, dal sito ufficiale americano apprendiamo che in pochi giorni di utilizzo di CelluScience si dovrebbe iniziare a percepire un senso di leggerezza nelle gambe, dovuto in gran parte alla migliorata microcircolazione e ad una diminuita ritenzione dei liquidi.

Altro punto da rimarcare è che l’integratore non nasce per perdere peso e dimagrire, ma potrebbe comunque beneficiarne la silhouette per una ridistribuzione dei liquidi ed un aumento della tonicità della pelle su glutei e cosce, le parti del corpo principalmente colpite dal problema cellulite.

Opinioni e pareri: funziona?

L’avete provato? Che risultati avete avuto con CelluScience Cult? Avete dei dubbi? Scrivete tutto nei commenti!

Link sponsorizzati

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Rox

    Buonasera, utilizzo dermocinetic da 1 mese ed ho quasi finito la scatola, secondo il suo parere potrei già cominciare con celluscience?grazie in anticipo

  2. titti2011

    Buongiorno,
    sto cominciando in questi giorni ad assumere Efexor per un problema di cefalea che mi affligge da tempo.
    Secondo Lei si sarebbe qualche controindicazione se cominciassi a prendere celluscience?
    Non prendo la pillola da più di un anno e sembra assurdo ma da quando ho smesso mi sento molto più gonfia, con più cellulite e brufoli siuschiena e collo….
    Grazie e cordiali saluti

    1. admin

      Premesso che non dovrebbero esserci controindicazioni particolari, essendo Efexor un farmaco un po’ particolare consiglierei di attendere qualche settimana (immagino che il medico le farà alzare gradualmente la dose, e in ogni caso prima di 2-4 settimane non si arriva all’effetto completo) prima di sommare altre sostanze; questo per poter valutare in modo più semplice l’effetto di Efexor, senza il dubbio che l’integratore interferisca in qualche modo.

  3. mila

    salve, x cortesia potrei avere un nominativo valido x un integratore anticellulite ke funzioni davvero? ero tentata da celluscience di medestea ma leggendo i vari ingredienti nella recensione ho visto kr contiene olio di pesce…essendo vegetariana nn assumo questi prodotti. help cosa posso provare? grazie mila

  4. mila

    grazie x la disponibilita!!!! vado a vedermi gli indirizzi ke mi hai dato (sono anke un po’ cicciotta…!!) mila

  5. mm46

    Salve, sto provando questo prodotto. Vorrei capire se può davvero creare problemi alla tiroide. Io attualmente non ne ho ma la tengo controllata perché è un problema ereditario nella mia famiglia. I miei ultimi esami erano leggermente alterati ma dopo un controllo specifico è risultato tutto apposto. Non vorrei rischiare di creami problemi di tiroide assumendo queste capsule. Posso avere qualche opinione, parere, valutazione?
    Grazie

    1. admin

      Che tipo di problemi ci sono in famiglia, ipotiroidismo od ipertiroidismo?

  6. annettatreteste

    Ciao a tutti, io sto provando celluscience cul da un paio di mesi, faccio regolarmente attivita’ fisica e sinceramente non vedo grandi risultati…cmq vado avanti a prenderlo, ormai ho comperato tre scatole, quindi tre mesi di trattamento. Dico che non vedo grandi risultati, perche’ io ho pochissima cellulite, e prendo due capsule al giorno. Se non sparisce la mia che e’ minima, figuriamoci chi dovesse avere seri problemi di cellulite!!!

  7. mm46

    ipotiroidismo, credo. A mia mamma hanno tolto la tiroide perchè nn funzionava

    1. admin

      Non dovrebbe essere un problema, ma senta il parere del suo medico specificandogli che l’integratore contiene Iodio.

  8. Titti

    Quest’anno, a differenza dello scorso, oltre a prendere 2 capsule al giorno di Celluscience, sto facendo un linfodrenaggio alla settimana e devo dire che sto vedendo dei miglioramenti buoni, vedo meno cellulite e la circonferenza di tutta la gamba e’ diminuita, evidentemente il linfodrenaggio potenzia l’effetto del prodotto perché favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Inoltre tutte le mattine bevo il succo di aloe vera diluito in 1 litro d’acqua. Non faccio attività fisica ma mi muovo e cammino abbastanza durante il giorno.

  9. marghe

    Salve ho smesso da una settimana di prendere cellulase gold posso cominciare celluscience? quali sono le differenze tra i due prodotti?
    Inoltre vorrei sapere se questi prodotti (cellulase e celluscience) sono sconsigliato a chi soffre di pressione bassa.
    grazie mille

    1. marghe

      l’ho usato per 20 giorni (una confezione). Quindi nessun problema per il fatto che soffro di pressione bassa, giusto?

    2. admin

      Può tranquillamente iniziare Celluscience, confermo che non ci sono problemi per la pressione bassa (nella risposta di prima mi era scappato un punto interrogativo di troppo, ora corretto).

Leave a Reply

Eventuali risposte NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali e come tali suscettibili di smentita.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.