Dimagrire con i lassativi ed i diuretici

by admin Tag: diuretici lassativi

Link sponsorizzati

Purtroppo è ancora piuttosto diffusa l’idea di poter perder peso utilizzando impropriamente i lassativi.

I lassativi sono dei farmaci con una funzione specifica, quella di favorire l’evacuazione intestinale; in Italia sono acquistabili liberamente, senza prescrizione medica: ecco perché può succedere che essi siano usati nonostante non vi sia una reale esigenza.

Capita infatti che coloro che desiderano perdere peso senza seguire un rigido programma dietetico o senza svolgere una regolare attività fisica si illudano di poter dimagrire velocemente e senza fatica con i lassativi.

Chiaramente utilizzando dei purganti si fa in modo che l’intestino si svuoti più velocemente ma, a differenza di quanto qualcuno crede, ciò non impedisce l’assorbimento degli zuccheri e quindi neppure quello delle calorie. Il peso che si perde tramite i lassativi è del tutto apparente e temporaneo: certo, si svuota lo stomaco e l’intestino e si perdono un po’ di liquidi, ma ciò non influisce minimamente sulla parte grassa del nostro organismo. Basta bere dell’acqua per riacquistare quasi del tutto i pochi etti appena perduti. Di norma l’intestino espelle circa il 10% del totale delle calorie ingerite: se si consuma un pasto di 2000 calorie la quota è quindi di 200 calorie, le restanti 1800 sono assorbite. Tramite l’uso dei purganti si arriva al massimo a 250-300 calorie espulse: un risultato pressoché nullo.

Oltre ad essere totalmente inutile ai fini del dimagrimento, l’utilizzo costante dei lassativi provoca anche dei problemi non indifferenti al nostro organismo, a lungo andare i lassativi causano:

  • danni alle innervazioni delle vie intestinali. Ciò fa sì che l’intestino diventi davvero pigro e che, assuefatto com’è ai purganti, questa condizione non si possa curare: la costipazione diventa grave e soprattutto irreversibile;
  • gonfiori;
  • mal di pancia;
  • problemi renali connessi all’eccessiva assunzione di magnesio;
  • possibilità di andare incontro a ulcere;
  • possibilità di formazione di polipi all’interno del tratto intestinale;
  • possibilità di squilibri elettrolitici;
  • malfunzionamento generale dell’intestino;
  • sensazione di debolezza e di stanchezza generale.

Lo stesso discorso fatto per i lassativi vale anche per i diuretici: anche questi non portano ad una reale perdita di peso e hanno molte controindicazioni, poiché se usati impropriamente provocano:

  • danni permanenti ai reni;
  • rottura dell’equilibrio dei liquidi e dei sali corporei;
  • problemi di ritenzione idrica.

È meglio prestare particolare attenzione anche a tutti quei prodotti a base di erbe definiti dimagranti, poiché spesso nascondono lassativi e diuretici, con tutte le conseguenze negative già elencate.

L’utilizzo di questi farmaci per dimagrire dunque, oltre ad essere assolutamente inutile, è autodistruttivo: nell’illusione di perdere peso senza fatica si va incontro a danni gravi e potenzialmente permanenti, che potrebbero tranquillamente essere evitati con una dieta adeguata accompagnata da un regolare esercizio fisico.

A cura di Marzia Tomasoni

Link sponsorizzati

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Leave a Reply

Eventuali risposte NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali e come tali suscettibili di smentita.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.