Redasan per dimagrire, funziona?

by admin
Giudizio:
Tag: carboidrati fibra grassi redasan

Link sponsorizzati

Ho scoperto Redasan pochi giorni fa, grazie ad una pubblicità su un noto quotidiano nazionale; incuriosito da questo nuovo integratore per dimagrire ho cercato qualche informazione in più.

Redasan funziona davvero?

E’ per me impossibile fornire una risposta definitiva a questa domanda, tuttavia ritengo che nel contesto di una dieta equilibrata ed ipocaloria le sostanze contenute in Redasan possano effettivamente contribuire ad una diminuizione di peso.

Redasan è disponibile in farmacia al prezzo consigliato di € 35.00, in confezioni da 80 compresse; la posologia consigliata è di 2 compresse due volte al giorno con un grande bicchiere d’acqua 15 minuti prima dei pasti principali (come da foglietto illustrativo). Proprio questo tipo di assunzione fornisce una prima indicazione del meccanismo di azione che cercherò di spiegare più avanti, prima di questo è utile elencare le sostanze contenute:

  • Polvere di Nopal disidratata 600 mg (Opuntia ficus indica)
  • frutto-oligosaccaridi 400 mg
  • estratto secco di tè verde 50mg

Il foglietto illustrativo di Redasan suggerisce poi che questa miscela è particolarmente indicata nei seguenti casi:

  • Dimagrimento: le fibre del Nopal rallentano e riducono l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi alimentari. Inoltre queste fibre si gonfiano assorbendo l’acqua e riducono la sensazione di fame.
  • Persone che hanno una preferenza particolare per i dolciumi.
  • In caso di assorbimento di una quantità eccessiva di zuccheri, il nostro organismo può trasformarli in grassi. La niacina (vitamina B3) contenuta nel Nopal rallenta questo processo.
  • Intestino pigro: potente sinergia tra le fibre del Nopal e i frutto-oligosaccaridi (=fibre alimentari naturali per equilibrare il transito intestinale).

(Fonte: foglietto illustrativo Redasan)

Proviamo ora ad andare oltre e cercare di capire e verificare le azioni promesse da Redasan; il Nopal (Opuntia ficus-indica), o più comunemente fico d’India,  è un cactus originario del Messico ormai diffuso in tutto il bacino mediterraneo e nelle zone temperate degli altri continenti.

L’ Opuntia ficus-indica, sostanza principale contenuta in Redasan, ha un notevole valore nutrizionale essendo ricco di minerali, soprattutto calcio e fosforo, oltreché di vitamina C; sono diverse le proprietà terapeutiche di questo estratto vegetale allo studio della comunità scientifica, tuttavia nel caso di Redasan quello che viene sfruttato è la capacità di legare nell’intestino grassi e zuccheri ingeriti (resi pertanto non assorbibili), dovuta alla notevole concentrazione di polisaccaridi presenti nel fusto del fico d’India, con risultati positivi sul metabolismo glico-lipidico. In parole povere zuccheri e grassi assunti con la dieta non vengono assorbiti ed il numero di calorie assorbite diminuisce.

Questa fibra ha inoltre un secondo effetto positivo per chi cerca un effetto dimagrante: l’assunzione prima dei pasti con abbondante acqua ha l’obiettivo di ottenere un rigonfiamento della stessa all’interno dell’intestino, diminuendo quindi il senso di fame e permettendo di raggiungere più velocemente il senso di sazietà, attraverso la stimolazione dei recettori che segnalano al cervello il volume di cibo ingerito.

Maggior volume di sostanze da eliminare significa infine un aiuto a coloro che hanno problemi di stitichezza.

La vitamina B3 contenuta ha effettivamente degli effetti dimostrati sul metabolismo dei grassi.

Il tè verde ha principalmente riconosciuti effetti antiossidanti, mentre qualcuno ipotizza una sorta di azione diuretica e dimagrante, quest’ultima dovuta all’accelerazione del metabolismo dei grassi; sembrerebbe avere proprietà termogeniche (produzione di calore nel tessuto muscolare ed adiposo, bruciando grassi) e di promozione dell’ossidazione dei grassi. Il tè verde sembra inoltre essere in grado di inibire un enzima prodotto dal pancreas (in grado di digerire i grassi per favorirne l’assorbimento dall’intestino) e contribuendo così alla riduzione delle calorie totali assorbite durante il pasto.

Infine i frutto-oligosaccaridi sono ulteriore fibra, principalmente con azione sul senso di sazietà.

Vi invito in ogni caso a scrivere nei commenti cosa ne pensate e, sopratutto, eventuali successi od insuccessi in seguito all’uso di Redasan.

Link sponsorizzati

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. SABRINA78

    salve, io sto usando il Redasan da circa una settimana e attendo i risultati.
    Premetto che il mio obiettivo è di perdere 2-3 kg su un peso di 50kg .
    Assumo 2 capsule al mattino con acqua a temperatuta ambiente e 2 capsule la sera prima di cena (cracker o del formaggio) pasti leggeri perchè ho molte intolleranze alimentari.
    Appena assumo le capule noto un lieve fgiramento di testa e forti bruciori allo stomaco che passano nell’arco di circa 2 ore.
    Dopo il lavoro a casa tutti i giorni faccio circa 30 minuti di ciclette.
    Ho tempo un mese per perdere questi 3 kg maledetti e devo riuscrirci con tutti gli sforzi possibili altrimenti avrò dei problemi (sono una danzatrice).
    Ho provato anche il trimgel (gel dimagrante americano) che prometteva miracoli..perdere ameno 2 kg in una settimana…una vera bufala..non ho perso neanche 1 grammo!!!

  2. aida

    Ciao,

    prova la dieta del cavolo, ottima perdi dai 3 – 4 kg in una settimana

  3. ernestina

    io le ho provate proprio tutte senza risultati lunica cosa che sta funzionando è naturaus e credimi se funziona con mè funziona con tutti

  4. admin

    Grazie a tutte voi per i preziosi spunti e suggerimenti, in effetti la possibilità di scelta offerta dal mercato è davvero sterminata e personalmente ritengo che possano esistere anche risposte diverse in pazienti diversi.

  5. miky61

    ho usato giorno e notte …bè se posso darvi un consiglio sono soldi spesi inutilmente …..la vera dieta è mangiar meno ed equilibrato..ho provato tante diete ma dimagrivo al momento ma poi riprendevo tutti i chili con gli interessi
    ciao a tutti

  6. Renato

    Da 8 giorni prendo REDASAN per ridurre l’assimilazione di grassi, ma non sono calato neanche 1 kg.
    Sono alto 1,76 e peso 81,500 Kg, ho 53 anni e per un piccolo periodo di 2 mesi e mezzo mi sono fermato dall’attivita’sportiva aerobica (corsa e ciclismo, da 5 a 6 volte a settimana)
    Da 20 giorni ho ripreso gli allenamenti di ciclismo con bici da corsa 4 volte a settimana (ex atleta agonista di maratona e ciclismo), le uscite sono 60/80/100 Km, ma anche cosi’ non ho avuto risultati.
    Preciso che mangio alle ore dei pasti principali con 2 pastiglie di REDASAN 15 minuti prima dei pasti principali come suggerito, sono in buona salute con certificato medico agonistico valido e sono donatore di sangue.

    Renato

  7. Aissela

    Io utilizzo il Dmaday, che si trova in farmacia, una capsula alla mattina, mi ha aiutato a perdere 3 chili.

  8. Giovanna!!

    Ciao sto prendendo redasan da quase 1 mese e com la dieta funciona ho perso gia 4 quili!!!

  9. Francesca

    Assumo redasan da circa una settimana ma……… Aida
    com’é la dieta del cavolo.?????…

  10. Tiziana

    X Ernestina: Naturaus é scritto esattamente?
    Non riesco a trovarlo ne anche con google.
    Mi dici bene come si scrive? Grazie mille.

  11. Paolo

    Ciao a tutti
    mi chiamo Paolo ed ho 40 anni, cosa ne pensate di Redasan?
    Funziona abbinato ad una dieta diciamo equilibrata unendo movimento?
    Fatemi sapere così vado anche io in farmacia a comprarlo.
    Ciao e grazie a tutti

  12. admin

    Ciao Paolo,

    puoi leggere i pareri di chi l’ha provato nei commenti precedenti; se decidi di acquistarlo facci sapere!

  13. Enzo

    è il secondo flacone di REDASAN che sto prendendo in verità provo solo una sensazione di fame molta ridotta,Voglio continuare per vedere il risultato positivo perchè se è stato messo in commercio avrà la sua efficacia.

  14. Marco

    Ma il redasan lega all’intestino solo gli zuccheri o anche gli amidi??

  15. admin

    Principalmente gli zuccheri, ma in parte anche i carboidrati a lunga catena.

  16. ross

    ho 45 anni soffro di ipotiroidismo (eutirox 100) faccio la barista e di conseguenza non ha il tempo per fare movimento come mi hanno detto tutti qualcuno mi sa dire se redasan si può assumere con questo tipo di malattia? e se funziona
    grazie mille a chi mi sa dare una risposta

  17. admin

    Sull’efficacia lascio la parola a chi l’ha provata, sull’opportunità di assumerla con Eutirox non ritengo ci siano problemi a patto di assumere le 2 compresse distanziate di almeno 2-3 ore.

    1. admin

      Su Redasan, come tutti gli altri integratori in commercio, è difficile fare previsioni perchè i risultati a mio parere sono legati sopratutto alla dieta seguita ed alla sensibilità individuale ai principi attivi contenuti.

  18. ombra

    oggi 9 novembre ho aquostato il redasan e domani inizzio poi vi farò sapere
    ma ci vuole anche dello sport palestra come me 4 volte alla settimana a prest

  19. trilly

    Io lo ho visto nell giornale inizio oggi devo perdere 10 kili lo ho presso nella state junio – fino a settembre non se la fascio piu vi faro sapere

  20. olimpia 59

    io ho gravi problemi deambulatori. Non potendo fare molto movimento chiedo gentilmente informazioni per perdere peso senza assumere troppe anfetamine. Grazie

    1. admin

      “Senza assumere troppe anfetamine” presuppone che sia seguita da un dietologo per un sovrappeso piuttosto importante, quindi credo sia opportuno valutare con lui, od eventualmente con un secondo specialista, il suo caso.

  21. marvil71

    Salve gente. Sono un uomo di 40 anni ormai. Io ho provato kilokal,Giornoenotte normale e il Maxi1, ma niente ha funzionato con me. L’unica cosa sicura in tutti i sensi e’ affidarsi a un medico dietista o dietologo,purke’ medico specialista delle diete.

  22. Giorgione

    Salve
    Penso che l’unico modo per dimigrire sia non ingoffarsi. Non si può pretendere di dimagrire mangiando qualsiasi cosa capiti a tiro. L’unico vero dietologo è la vecchia e cara dieta mediterranea (escluse patologie e/o malattie).
    Cio che fa ingrassare è il sovrappiù, con una dieta mediterranea seguita da un nutrizionalista si cala la panza, mentre con una dieta mediterranea completa ed equilibrata si mantiene il peso forma. Quindi calate la panza che la mazza avanza

  23. rocca

    Io ho provato di tutto,anche dal dietologo , avevo perso 11 kg in tanto tempo poi in pochissimo tempo li ho ripresi , adesso sto prendendo le compresse di fico dindia ma risutati niente, faccio pure tanto movimento, sono disperata….qualcuno mi puo’ aiutare! Grazie.

    1. admin

      È importante assumerlo a distanza ed in teoria il tè verde potrebbe aumentare il rischio di effetti collaterali legati alla pillola (ma non ridurne l’efficacia anticoncezionale).

      È sicura che sia ancora in commercio?

Leave a Reply

Eventuali risposte NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali e come tali suscettibili di smentita.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.