Kalo Uomo: uso, prezzo e recensione. Funziona?

by admin
Giudizio:
Tag: grassi Kalo Roeder uomo

Link sponsorizzati

Kalo Uomo

Kalo uomo si presenta quest’anno completamente rinnovato, sia nel package che nel contenuto. La Roeder ha rinnovato quest’anno tutta la linea Kalo, compresa la formulazione al maschile.

Posologia ed uso

Kalo Uomo dev’essere assunto mezz’ora prima di ciascun pasto, 2 compresse alla volta, per cicli di almeno 1 mese per volta. Al fine di ottenere la massima efficacia viene consigliato di assumere circa 2 l di acqua al giorno, per ottenere un sufficiente rigonfiamento delle fibre contenute.

Prezzo

Il prezzo consigliato di Kalo Uomo è di € 33.30 e la confezione contiene 45 compresse. Assumendone 4 al giorno la confezione dura circa 11 giorni, per cui il ciclo minimo consigliato prevede una spesa di circa € 100, anche se non è difficile trovare consistenti sconti, per esempio su EBay.

Composizione ed ingredienti

Vediamo quali sono i principali ingredienti di Kalo Uomo.

Il Chitosano è un coadiuvante molto conosciuto per il controllo del peso corporeo, sia in caso di obesità sia nel caso più generale di dieta dimagrante. E’ un derivato della chitina, sostanza che costituisce il guscio (carapace) dei crostacei. La sua azione è essenzialmente meccanica in quanto inibisce l’assorbimento dei grassi e del colesterolo “intrappolandoli” a livello intestinale ed impedendo così agli enzimi digestivi di attaccarli e quindi assorbirli.Una parte dei grassi introdotti con il cibo viene quindi espulsa con le feci senza essere assimilata: la sua azione si esplica, come già detto, anche sul colesterolo rendendolo adatto come integratore di una dieta per il controllo dei trigliceridi.

Il guggul è una gomma resina ottenuta incidendo la corteccia della Commiphora mukul, una pianta indiana molto utilizzata nella tradizione ayurvedica. Gli estratti utilizzati negli integratori, come Kalo Uomo, sono di solito ottenuti per successive estrazioni atte a concentrarne i principi attivi e ad allontanarne i residui non attivi.
Il guggul è ricco di guggulsteroni, sostanze steroidee, responsabili delle sue proprietà: alcuni studi condotti sui ratti obesi e ipercolesterolemici hanno dimostrato un significativo abbassamento del livello di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue dopo l’assunzione di guggul. Sembra inoltre che il guggul sia in grado di stimolare la tiroide e quindi di agevolare il metabolismo basale, oltre ad essere indicato anche nel trattamento dell’acne. Il guggul è controindicato in gravidanza ed in caso di problemi dell’apparato digestivo, può anche interferire con i farmaci per il trattamento dell’ipertensione riducendone la concentrazione plasmatica.

La L-carnitina (acetil L-carnitina) è una sostanza che, oltre ad essere ingerita con la dieta, viene anche prodotta fisiologicamente dal nostro organismo, in particolare nel fegato e nei reni. Essa si forma tramite l’azione della vitamina B6 e del ferro su due amminoacidi: la lisina e la metionina. La L-carnitina è un aminoacido coinvolto nell’ossidazione dei grassi e la sua presenza in quantità ne favorirebbe la trasformazione in energia. Certo è che la sua assunzione deve essere associata ad un regime dietetico ipocalorico, infatti, in realtà, non esistono ancora studi in grado di avallare completamente l’efficacia di assumerne in quantità maggiore rispetto ad una normale dieta.

Stesso discorso vale per l’Inositolo, che chimicamente fa parte del gruppo delle vitamine B, ma che non è considerato una vitamina perché il nostro organismo è in grado di produrlo a livello del fegato. E’ chimicamente uno zucchero presente in varie forme isomeriche, di cui la più importante è il mioinositolo. Partecipa alla formazione dei fosfolipidi e svolge un’azione simile alla colina, è in grado cioè di agevolare l’eliminazione dei grassi dal fegato. Sembra che sia anche in grado di ridurre il colesterolo LDL ed aumentare quello buono (HDL), tuttavia anche qui mancano degli studi certi che dimostrino l’effettiva necessità di integrarne la quantità nel nostro organismo, oltre alla dieta. L’unico effetto dimostrato scientificamente  è quello leggermente sedativo in caso di problemi di ansia o di comportamento schizoide.

Lo zenzero in Kalo Uomo è usato sotto forma di estratto secco della radice; è una pianta originaria dell’Estremo Oriente ed il suo uso qui da noi occidentali risale agli anni ’80, quindi molto recente, quando uno scienziato per caso scoprì alcune sue proprietà . Da allora molti studi sono stati intrapresi e sembra che la sua azione digestiva sia  più che dimostrata. Lo zenzero esercita un’azione colagoga e coleretica, è in grado cioè di stimolare la produzione di bile da parte del fegato e ne facilita l’espulsione ed il suo utilizzo: in pratica ha proprietà riequilibranti del processo digestivo. Lo zenzero, soprattutto nei suoi paesi di origine, è conosciuto anche come sostanza afrodisiaca, tuttavia l’uso in questo integratore, oltre alla sua azione digestiva, facilita l’innalzamento del tono dell’umore, che si sa in regime ipocalorico spesso risulta abbastanza basso.

I bioflavonoidi estratti dagli agrumi sono dei flavonoidi, tra cui la rutina e l’esperedina solo per citarne alcuni, sostanze ad alto potere antiossidante (essi sono anche responsabili del colore della buccia degli agrumi). Sono in grado di aumentare la concentrazione di vitamina C, contenuta anch’essa in Kalo Uomo, e di proteggere i vasi sanguigni.

La vite, presente qui come estratto secco dei frutti, deve le sue proprietà benefiche alla presenza di diverse sostanze che offrono un’efficace protezione ai vasi sanguigni. Gli antocianosidi coadiuvano l’azione dei bioflavonoidi nel combattere l’insufficienza venosa e la fragilità capillare aumentando la resistenza dei vasi e diminuendone la permeabilità. I tannini, invece, favoriscono la contrazione delle pareti dei vasi facilitando così il ritorno venoso. I proantocianidoli esercitano anch’essi una buona azione antiossidante.

La vitamina C, acido L-ascorbico, è usata da sempre per le sue proprietà antiossidanti grazie al suo potere riducente. Non è ancora chiarito del tutto il suo funzionamento nell’organismo umano, ma sembra che essa sia coinvolta in moltissime reazioni di ossidoriduzione in cui intervengono, come catalizzatori, le ossigenasi, enzimi in grado di trasferire una molecola di ossigeno. La vitamina C viene assorbita principalmente a livello dell’intestino tenue.

Il cromo picolinato è presente in tracce nell’organismo umano, esso è il sale formato dal Cr 3+ (trivalente) con l’acido picolinico (acido organico). Questo prodotto è quello più indicato per fare assimilare il cromo dall’organismo umano: si assorbe cinque volte di più rispetto ad altri sali di cromo inorganici come i cloruri ad esempio. E’ nota soprattutto la sua azione insulinica di controllo degli zuccheri, sembra infatti che una sua carenza possa indurre scompensi nella glicemia e causare il sovrappeso.

Controindicazioni

A causa della presenza degli estratti di Guggul il prodotto dev’essere preso dopo una valutazione medica in caso di concomitante terapia anti-ipertensiva, se si assumono cioè farmaci per la pressione alta. Per quanto riguarda altre avvertenze valgono le considerazioni fatte per altri integratori analoghi:

  • Dev’essere assunto a distanza di almeno 2 ore da altri farmaci,
  • non dev’essere usato in caso di stipsi cronica ed ostinata.

Conclusione

La composizione di Kalo Uomo è una delle più ricche e varie che si possano trovare in commercio: l’azione principale è sicuramente volta a limitare l’azione dei grassi, a partire dall’impedire il completo assorbimento di quelli assunti con la dieta, per continuare con la stimolazione ad un corretto utilizzo di quelli assorbiti e ad un processo di mobilizzazione di quelli già accumulati.

Da rilevare infine l’azione di alcune sostanze presenti sul tono dell’umore, approccio sempre più comune in questi integratori per combattere le tentazioni di spuntini fuori pasto e l’alto tasso di abbandono di regimi ipocalorici in seguito a cattivo umore e nervosismo.

E voi? Cosa ne pensate di Kalo Uomo?

Opinioni e pareri: funziona?

L’avete provato? Che risultati avete avuto? Avete dei dubbi? Scrivete tutto nei commenti!

Link sponsorizzati

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Erminio

    Salve, sto usando KALO UOMO da 2 giorni, quindi è ancora molto presto per poter dare qualche parere. Non c’è nessuno che lo usa da più tempo? Prego chi ha già usato questo prodotto o chi lo sta usando di scrivere qui le proprie opinioni, così da poter essere d’aiuto a chi vorrebbe aquistarlo. Inoltre potremmo discutere sui modi migliori di assumere tale prodotto. Grazie

  2. Cristian

    Io direi che funziona….a 17 anni pesavo 134 Kg e mi misi a dieta integrando appunto con Kalo Uomo….risultato ho perso 60 Kg in quasi 2 Anni :-)….ovviamente a regime dietetico ma vi posso assicurare che assumendo il Kalo Uomo la sensazione di fame viene di molto ridimensionata….poi ovviamente alla base di tutto c’è sempre la forza di volontà 😉

Leave a Reply

Eventuali risposte NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali e come tali suscettibili di smentita.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.