Libramed Fitomagra: uso, prezzo e recensione. Funziona?

by admin
Giudizio:
Tag:

Link sponsorizzati

L’integratore Libramed, della linea Fitomagra, è la proposta Aboca per il controllo dell’assorbimento dei carboidrati introdotti con la dieta. Il fine principale è ovviamente quello di dimagrire, ma possono esserci risvolti positivi che vanno al di là della perdita di peso, in quanto vengono ridotti gli sbalzi dell’insulina (un po’ come quando si consiglia l’assunzione di fibra, come per esempio la pasta integrale al posto di quella raffinata)

Libramed, la confezione

Libramed, la confezione

Posologia ed uso

La posologia consigliata è di 3 compresse prima dei due pasti principali (di norma pranzo e cena).

È importante ricordare a questo proposito le avvertenze ufficiali, che suggeriscono di assumere l’integratore con un abbondante bicchiere di acqua e sempre deglutendo una compressa per volta. Le compresse non masticate. Nel caso di problemi di deglutizione è possibile sciogliere le compresse di Libramed in acqua tiepida o in tisane non zuccherate, agitando fino a completa dissoluzione ed avendo di cura di ingerire la bevanda che si ottiene entro pochi minuti, prima che si formi il gel.

Prezzo

Il prezzo consigliato per Libramed è pari a € 36.50 per la confezione da 138 compresse (23 giorni a dose piena, € 1.59 al giorno).

Composizione ed ingredienti

L’ingrediente principale del prodotto Fitomagra Libramed è Policaptil Gel Retard®, un complesso brevettato di origine naturale. Questo composto è ottenuto chimicamente per complessazione di sostanze polisaccaridiche o cellulosiche e sostanze fibrose e mucillaginose derivanti rispettivamente dall’Opunzia e Glucomannano e dalle piante di Tiglio, Lino ed Altea.

Vediamole singolarmente.

L’Opuntia non è altro che il noto fico d’India. E’ una pianta molto utilizzata nel settore benessere. Ne vengono utilizzate le “foglie” carnose, chiamate cladodi, ed i frutti, sempre molto carnosi e ricchi di semi, di colore variabile dal giallo al rosso.

Ciascun estratto ha sue proprietà caratteristiche, per il Policaptil è stato usato probabilmente l’estratto secco di “foglie”, ricco di opuntiamannano, un polisaccaride (zucchero a lunga catena), che grazie a questa lunghezza è in grado di incapsulare le molecole di glucosio e di grasso nel sangue.

Nell’estratto sono presenti anche mucillagini e pectine che svolgono un’azione protettiva per le mucose dello stomaco e dell’intestino, ed anche una buona quantità di sali minerali e di vitamine.

Il glucomannano viene estratto dalla radice del Konjac (Amorphophallus konjac). E’ una sostanza igroscopica, cioè è in grado di assorbire l’acqua (arriva ad assorbirne cento volte il suo volume) ed aumentare di volume; forma perciò, nello stomaco, un gel denso non assimilabile dall’organismo. Non apporta calorie, ma conferisce solo un senso di pienezza gastrica esercitando così una buona azione antifame. La sua particolare struttura e viscosità impediscono il completo assorbimento di grassi e di zuccheri che transitano nel tubo digerente, oltre a facilitare la mobilità intestinale.

Il Tiglio (Tilia platyphyllos) è utilizzato soprattutto per preparare un tè aromatico e rinfrescante dalle proprietà sudorifere spiccate. Per preparare il tè si utilizzano i fiori. Questo infuso è spesso utilizzato per lenire i sintomi da malattie da raffreddamento e per calmare gli stimoli della tosse. L’estratto secco di Tiglio contiene un 10% di mucillagini, tannini, flavonoidi (quercitina e kempferolo) ed olio essenziale.

Il Lino (Linum usitatissimum) ha proprietà emollienti ed antiinfiammatorie dovute alla presenza dei seguenti principi attivi: mucillagini, proteine, enzimi, tracce di derivati dell’acido cianidrico. I semi di lino contengono inoltre un’alta percentuale di acidi grassi poliinsaturi. Le mucillagini in particolare agiscono contro la stipsi ed i bruciori di stomaco. I semi di lino sono particolarmente insapori.

Dell’Altea (Althaea Officinalis) si utilizzano soprattutto le foglie da cui si ricava un estratto particolarmente ricco di mucillagini è impiegata per adsorbire le tossine a livello intestinale. L’estratto ha anche proprietà lenitive ed antispasmodiche.

Controindicazioni

L’integratore è ovviamente controindicato in gravidanza ed allattamento e, benchè sia riportata una posologia anche per i bambini con più di otto anni, personalmente non ne condivido l’uso in questa fascia di età.

È indispensabile che Libramed venga assunto ad almeno 2-3 ore di distanza da eventuali altri farmaci, per evitare di comprometterne l’assorbimento.

Opinioni e pareri: funziona?

L’avete provato? Che risultati avete avuto? Avete dei dubbi su Libramed? Scrivete tutto nei commenti!

Link sponsorizzati

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

    1. admin

      Lo valuterei con il diabetologo, esiste la possibilità di aumentare il rischio di ipoglicemie (dipende quindi anche dalla sua capacità di gestione dell’insulina).

  1. Anonymous

    Buongiorno ho 55 anni e sono in menopausa, vorrei perdere 5. Chili soprattutto s livello addome. Sono un po’ scettica su l’ uso di integratori. Ne ho provati alcuni ma senza risultato. Non ho mai provato aboca. Li consiglierebbe?

    1. admin

      Per scelta non consiglio mai alcun integratore, si parte sempre da dieta e attività fisica.

  2. Anna

    Uso Libramed da poche settimane. Quanto descritto corrisponde a verità. Seguo una dieta equilibrata dove non mancano carboidrati, proteine, frutta e verdura e le compresse mi sono di grandissimo aiuto perché hanno ridotto tantissimo gli attacchi di fame che avevo.
    Dopo aver assunto Libramed come indicato, per il periodo prescritto, una volta sospeso e continuando naturalmente a mangiare in modo equilibrato, posso assumerlo, saltuariamente, prima di un pasto abbondante (ad esempio un invito a pranzo o a cena)? Grazie

  3. Francesca

    Buonasera,
    espongo il caso di mio marito, che è in dialisi da circa 9 anni, ha raggiunto un peso veramente elevato (120 kg per 183 cm di altezza) a causa dell’età (63 anni), ma soprattutto per il fatto che con la dialisi la vita subisce forti cambiamenti e devi stare molto più fermo di prima. In più è una buona forchetta e ha perennemente fame. Mi hanno parlato bene di Fitomagra Libramed ma:
    1) mio marito, come si sa, in dialisi non può bere molta acqua insieme con le pillole
    2) e dopo i pasti principali deve assumere molte pillole, soprattutto a pranzo e a cena.
    E’ consigliabile nel nostro caso l’uso di Fitomagra Libramed, e può essere d’aiuto, nel suo caso, per dimagrire (molteplici attacchi di fame, e di cibi particolarmente ricchi)? Le abbiamo provate tutte per scendere di peso, invano, soprattutto perché mio marito ha sempre voglia di mangiare cose che non dovrebbe.
    Ultima domanda: nelle componenti del prodotto sono presenti elettroliti che per mio marito sono deleteri come il potassio, il fosforo?
    Ringrazio per l’attenzione e invio distinti saluti

    1. admin

      Consiglio senz’alcun dubbio di fare riferimento a un dietologo, sia per l’elevato sovrappeso che (soprattutto) per le accortezze necessarie per stilare un piano dietetico adatto a un paziente in dialisi.

  4. Lucia

    Buona sera una curiosità….
    ho iniziato la dieta da circa 20 gg dieta equilibrata per perdere peso, con 5 pasti 3 principali e 2 spuntini…. prima del pranzo e della cena prendo le bustine libramed granulare… ma queste compresse libramed… potrei eventualmente prenderle insieme oppure finisco il periodo di libramed bustine e passo a libramed compresse???
    Grazie mille e buon lavoro!!

  5. Anonymous

    buonasera,sto assumendo libramed da 15 giorni è sono in terapia ipertensiva …può influire sulla pressione grazie.

    1. admin

      Non dovrebbe, ma può misurarla per verificare ed esserne così sicuro.

  6. Sara

    Salve , vorrei sapere se riuscirei a perdere 10 kg con Libramed e quanto tempo servirebbe per perderli con questo farmaco ??
    – grazie mille

    1. admin

      Premesso che è un integratore e non un farmaco, la velocità con cui si perde peso dipende dalla dieta; in genere si punta a perdere 1 kg ogni 10-14 giorni.

    1. admin

      Ultima parola al medico ma, purché sia assunto ad almeno 4 ore di distanza da Eutirox (o analoghi in uso) non dovrebbero esserci problemi.

  7. Milena

    Salve, assumo Libramed come indicato sulla confezione. Ho un solo dubbio. Durante i pasti bevo coca cola zero ed a fine pasto caffè. La coca cola inficia l’effetto del libramed?
    Grazie

    1. admin

      Non che io sappia; mi permetto di consigliarle di cercare gradualmente di eliminare la bibita. Anche se priva di calorie è opportuno evitare di abituarsi ai gusti dolci. Ovviamente mi rendo conto che durante una dieta dimagrante si sia sottoposti già a numerosi sacrifici, quindi può anche rimandare questo passaggio a un secondo momento.

  8. Anonymous

    Solo un’ultima domanda, mi perdoni anzi se è sciocca. Assumo un farmaco. Per il libramed c’è scritto di prenderlo a due ore di distanza dal farmaco. Sono due ore prima o due ore dopo?
    Grazie ancora

    1. admin

      Non è assolutamente una domanda sciocca! Vanno bene entrambe le possibilità, due ora prima OPPURE due ore dopo.

  9. Anonymous

    Ma se prendi libramed subito dopo i pasti per dimenticanza cosa succede?

  10. Meteo

    Si può sostituire Metformina avendo cominciato a prenderla da 10 giorni per un principio di diabete con Libramed

  11. Anonymous

    Salve, soffro di obesità moderata, causata da bulimia nervosa, per la quale sono in terapia psicologica. Il curante non volendo somministrare ulteriori farmaci a quelli che già assumo per altre patologie, mi ha prescritto il vostro prodotto in granuli da assumere al momento dei pasti più Garcinia e Capsi max da assumere 1/2 ora prima dei pasti principali. (mi ha spiegato infatti che essendo prodotti naturali non interferiscono con le cure che sto facendo). È corretta questa assunzione? Grazie

    1. admin

      Premesso che questo sito NON è in alcun modo legato ai prodotti recensiti, non entro nel merito della singola valutazione sul suo caso specifico, ma da un punto di vista generale non è corretto dire che i prodotti naturali non interagiscono con i farmaci tradizionali (la fitovigilanza è infatti la disciplina che si occupa di studiare proprio queste interazioni).

      Il suo medico ha invece sicuramente valutato la sua situazione specifica (i farmaci in uso).

  12. Anonymous

    Buongiorno,
    Sono a dieta da circa un mese e assumo quotidianamente Libramed.
    Come detto al mio nutrizionista, sto ancora allattando il mio bambino di 14 mesi, nonostante ciò mi è stato detto che non ci sono problemi.
    Effettivamente ad oggi non ho riscontrato alcun problema con il bambino.
    Scusi la domanda magari sciocca, ma essendo un prodotto naturale, come mai viene indicato di non assumerlo in gravidanza e allattamento?Mi devo preoccupare e smettere di assumerlo?
    Grazie mille

    1. admin

      Naturale NON significa mai sicuro, questo è bene tenerlo sempre a mente.

      Premesso che sul sito ufficiale (http://www.libramed.info/it/libramed/compresse/) si consiglia di “Non assumere in gravidanza e in allattamento”, per mia abitudine consiglio sempre di evitare l’assunzione di qualsiasi integratore per il quale non esistano chiare evidenze di sicurezza sia in gravidanza che in allattamento; chiaramente se un professionista le ha consigliato di assumerlo tranquillamente è perché ha avuto modo di verificarne l’innocuità e in questo caso non mi permetto di entrare nel merito della decisione.

  13. Anonymous

    Buongiorno si può usare libramed assumendo già metformina ai pasti, per diabete tipo 2.
    Grazie.

    1. admin

      È senza dubbio raccomandabile il preventivo parere del medico, esiste almeno in teoria il rischio di ipoglicemia.

Leave a Reply

Eventuali risposte NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali e come tali suscettibili di smentita.