MangiaKal Ultra Pep: uso, prezzo e recensione. Funziona?

by admin
Giudizio:
Tag: Bios Line Ultra Pep

Link sponsorizzati

Ultra Pep MangiaKal è un integratore della linea Ultra Pep di BiosLine che nasce con l’obiettivo di ridurre il numero di calorie assorbite con la dieta; a questo scopola la formulazione dell’integratore ha prediletto la scelta di principi attivi (sempre rigorosamente naturali, come da abitudine di BiosLine) in grado di limitare l’assorbimento di carboidrati e grassi a livello intestinale.

MangiaKal

MangiaKal (Photo Credit: http://www.biosline.com/it/prodotti/scheda/4663/Ultra-Pep-MangiaKal/)

Posologia ed uso

Dovendo agire su quanto assunto con la dieta, MangiaKal dev’essere assunto subito dopo i pasti principali, deglutendo con un po’ d’acqua o altra bevanda 1 o 2 tavolette.

Prezzo

La confezione da 36 tavolette è venduta ad un prezzo consigliato di € 22.50 (pari a € 1.25 al giorno, assumendo 2 tavolette ogni giornata).

Composizione ed ingredienti

Vediamo quali sono gli ingredienti naturali di maggiore interesse di Ultra Pep MangiaKal:

  • Cassia nomame;
  • Fagiolo bianco;
  • Finocchio;
  • Ananas;
  • Zenzero;
  • Gymnema;
  • Cromo.

Lo zenzero e la gymnema sono già stati descritti tra gli ingredienti di Ultra Pep Tavolette alla cui descrizione si rimanda.

L’estratto secco di cassia nomame (Cassia mimosoides) presente nel prodotto è ricavato dai semi (invece solitamente si usano le parti aeree della pianta). E’ da notare che esistono diverse specie, tra le quali la più nota è la cassia angustifoglia, che possiedono proprietà diverse a causa del fitocomplesso differente in esse contenuto. La cassia nomame è una pianta che si trova diffusamente in Asia ed in Africa perchè predilige il clima tropicale; il fitocomplesso è costituito da alcune sostanze attive appartenenti ai flavonoidi, fra i quali è stata isolata la luteolina. Alcune molecole che costituiscono il fitocomplesso sono attive nell’inibizione della lipasi epatica, enzima che determina la metabolizzazione dei grassi, grazie alla loro affinità strutturale. Sono stati effettuati numerosi studi, finora sugli animali, che sembrerebbero confermare le proprietà della pianta, oltre che a suggerire anche un’attività ipocolesterolomizzante e lipolidemizzante (attività anti-trigliceridi).

Le proteine vegetali di fagiolo bianco (Phaseolus vulgaris), ricavate dal bacello, hanno la proprietà di rallentare l’assorbimento degli zuccheri a livello intestinale in quanto sono in grado di inibire l’azione delle alfa-amilasi, enzimi pancreatici che hanno la funzione di trasformare gli amidi (amilosio) in glucosio facilmente assorbibile. E’ da notare tuttavia, che, a differenza della cassia, per il fagiolo mancano ancora evidenze sperimentali atte a dimostrare le sue proprietà.

Questi sono di fatto probabilmente i principi attivi caratterizzanti MangiaKal, mentre i seguenti agiscono in modo sinergico a completare l’azione dell’integratore.

L’estratto di semi di finocchio (Foeniculum vulgare), per esempio, è molto noto per la sua azione digestiva ed antimeteoritica dovuta principalmente all’olio essenziale ricco in anetolo (responsabile dell’aroma caratteristico) e ad altre sostanze come l’ estragolo, flavonoidi ed il fencone, per citarne alcune. L’azione intestinale è duplice in quanto il finocchio impedisce la fermentazione degli zuccheri e rilassa la muscolatura liscia prevenendo gli spasmi. Infine il finocchio possiede anche una debole attività antisettica.

In genere l’estratto secco di ananas (Ananas sativus) viene ricavato dal gambo della pianta, tuttavia in questo prodotto si legge che viene usato il frutto. Il gambo in effetti è il più ricco in bromelina, la sostanza chimicamente attiva, ma anche il frutto ne contiene una discreta quantità. L’ananas è usato moltissimo per combattere gli edemi, la cellulite e per agevolare la difestione, in quanto la bromelina sarebbe in grado di favorire la scissione delle proteine (amminoacidi a lunga catena) in amminoacidi semplici. L’ananas possiede inoltre una debole attività antiinfiammatoria.

Il cromo, insieme ad altri metalli come il manganese, il ferro, il rame ecc, è un oligoelemento essenziale per il nostro organismo, in particolare perché sembra sia implicato nel metabolismo degli zuccheri. Si pensa che una sua carenza possa portare ad un tasso glicemico instabile causa prima di improvvisi attacchi di fame (dovuti appunto al calo fisiologico di glucosio).

Opinioni e pareri: funziona?

L’avete provato? Che risultati avete avuto con UltraPep MangiaKal? Avete dei dubbi? Scrivete tutto nei commenti!

Link sponsorizzati

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Leave a Reply

Eventuali risposte NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali e come tali suscettibili di smentita.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.