Snell Calo: uso, prezzo e recensione. Funziona?

by admin
Giudizio:
Tag: Snell Calo Specchiasol

Link sponsorizzati

Snell Calo

Snell Calo

Snell Calo è un integratore per dimagrire, formulato in compresse, prodotto dall’azienda italiana specializzata in prodotto erboristici Specchiasol.

Posologia ed uso

La dose consigliata di SnellCalo prevede l’assunzione di 1 compressa 2 volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.

Prezzo

Il prezzo consigliato è pari a € 21.90 per la confezione da 30 compresse, sufficiente a 15 giorni di terapia (€ 1.46 al giorno).

Composizione ed ingredienti

SnellCalo contiene 4 principi attivi:

  • Alga Wakame,
  • Cromo picolinato,
  • Acai,
  • Tè verde.

L’alga wakame, il fitocomplesso probabilmente più importante di Snell Calo, è di origine marina ed appartenente alla famiglia delle Laminariee; la sua crescita si sviluppa originariamente all’interno dell’Oceano Pacifico, ma ad oggi è possibile rilevarne la presenza anche in numerose coltivazioni nei mari d’Europa. La presenza naturale di Fucoxantina conferisce all’alga una caratteristica colorazione bruna, ma più importanti ai nostri scopi sono le proprietà di questa sostanza,  secondo alcuni studi favorirebbe infatti l’attivazione di proteine utili a mobilizzare i grassi accumulati nell’organismo.

Altra sostanza chiave contenuta di norma nell’alga, e quindi in SnellCalo, è lo Iodio; questo elemento chimico è in grado di stimolare sensibilmente il metabolismo per azione diretta sulla tiroide, aumentando quindi il consumo di grassi da parte del metabolismo basale. La presenza di Iodio sarebbe quindi un’efficace arma per aumentare l’efficacia di Snell Calo, tuttavia i laboratori SpecchiaSol hanno deciso di rimuoverne la maggior parte per consentire l’uso dell’integratore a chi avesse problemi di tiroide (per esempio a chi assume Eutirox).

Oltre alla fucoxantina l’alga Wakame è molto ricca in aminoacidi, sali minerali, acido alginico e vitamine; è quindi ormai chiaro perchè viene spesso utilizzata per le diete, in particolare per i problemi di metabolismo lento, sovrappeso ed obesità.

Il tè verde, conosciuto anche come tè vergine, è una fonte naturale di composti polifenolici con azione dimagrante, anticellulite ed anti età. Le sue foglie sono spesso utilizzate in integratori per il trattamento dell’obesità grazie all’effetto dimagrante dovuto alla stimolazione della termogenesi, un processo in grado di convertire il grasso accumulato nell’organismo in calore. In altre parole l’estratto di tè verde stimola il metabolismo coadiuvando la perdita di peso.

Le metilxantine contenute hanno poi proprietà diuretiche e questo permette di combattere anche gli inestetismi della cellulite. Ricordiamo infine le proprietà antiossidanti dei polifenoli presenti, in grado di contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo dovuti alla presenza di radicali liberi.

Legandoci alla presenza di antiossidanti naturali, arriviamo a parlare di un ulteriore estratto vegetale di Snell Calo: il frutto di Acai. Questa palma di origine amazzonica cresce spontanea nel sud America ed i suoi frutti vengono chiamati dagli Indios “il frutto della vita”. Questa popolazione assume quotidianamente i frutti come bevanda dissetante e recenti studi dimostrano che le proprietà benefiche derivano dal suo potere ossidante, ossia la capacità di combattere i radicali liberi e l’invecchiamento precoce della pelle. Al suo interno sono contenuti poi steroli vegetali in grado di legarsi alle molecole di colesterolo per un effetto ipolipidemizzante.

Infine, ultimo ma non meno importante, il cromo picolinato è un micronutriente composto da sale di cromo trivalente associato all’acido picolinico. Il corpo umano riesce ad assorbire meglio il cromo grazie alla biodisponibilità garantita da questa formulazione; la sua presenza all’interno del prodotto SnellCalo aiuta a migliorare il metabolismo degli zuccheri.

Controindicazioni

Per quanto riguarda i soggetti con problemi di tiroide si segnala che l’alga Wakame è stata trattata in modo da garantire un contenuto di Iodio prossimo allo zero, in modo da poter consentire l’assunzione di SnellCalo anche queste persone; mi preme tuttavia ricordare che, secondo alcuni studi, elevate quantità di tè verde potrebbero essere causa  di un’eccessiva stimolazione tiroidea.

Il tè verde contenuto in Snell Calo, a causa del contenuto in caffeina, è sconsigliato ai soggetti sensibili a questa sostanza.

Opinioni e pareri: funziona?

L’avete provato? Che risultati avete avuto? Avete dei dubbi su Snell Calo? Scrivete tutto nei commenti!

Link sponsorizzati

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. FRANCY

    vorrei usare snell fame e snell calo ma sono in trattamento con sereupin e xanax antidepressivi abasso dosaggio per la fibromialgia…..posso farlo?

    1. admin

      A mio avviso non ci sono interazioni, anche se consiglierei di assumere inizialmente un solo integratore per verificare eventuali effetti collaterali.

  2. pollon

    Sto’ usando la combinazione “fame” gelatina e snell compresse x2 da 10 gg più dieta ipocalorica ma la pancia è sempre uguale, neanche un mm. Stavo pensando a “giorno e notte” cp sarà efficace?

  3. LUDOVICA

    ho appena iniziato a prendere due compresse di snell calo al giorno. Avrei bisogno di sapere per favore se l’alga che è uno dei componenti che fa dimagrire attivando il metabolismo, una volta sospesa agisce come tutte le alghe e cioè, mancando questo componente il mio metabolismo rallenta e io mi ritrovo piu grassa di prima dell’assunzione.
    Inoltre ho noduli alla tiroide che funziona bene, ma essendo troppo grossi potrebbero essere stimolati e ingrandire ancora di più.
    Grazie per la risposta

    1. admin

      Data la presenza del nodulo, al suo posto, ne eviterei l’uso.

  4. stella

    Buonggiorno,
    volevo chiedere se una volta smesso di assumere SnellCalo -continuando il semplice regime alimentare ipocalorico senza assunzione di erbe ecc -si ripendono i chili persi (anche perché lo sto prendendo da tre giorni sono già scesa due chili O.O Grazie

  5. jolli

    buongiorno, io vorrei sapere x quanto tempo è consigliato fare questo trattamento io assumo snell calo da 9 giorni, e una volta che smetto si riprendono i chili seguendo una normale alimentazione?grazie mille

  6. admin

    1. In genere si fanno cicli di qualche settimana, intervallati da pause.
    2. Se per “normale alimentazione” intende equilibrata e sana no, non si riprendono.

  7. madalena

    ho 30 anni e la girrovita grossa. ho assunto in passato corrizone e dopo anche se sono dimagrita molto la girrovita e ancora grossa. adesso assumo interferon per la sceroze multiple. secome ho visto che funziona davero vorei prendere pure io snell calo. per favore mi puo dire se ci sono contraindicazioni per questa maladia su questo prodoto o se mi puo dire un alto prodoto che fa per me. grazie mile

  8. madalena

    alora ho assunto il cortizone e la mia malatia e sclerosi multipla di quasi 4 anni.grazie

    1. admin

      Quando si assume interferone od altri farmaci di uso non comune, sono sempre restio ad avvallare l’uso di integratori, perchè l’eventuale beneficio non giustifica a mio avviso il rischio di interazioni od effetti sconosciuti sulla malattia.

  9. Lory

    Buongiorno, io non ho più la tiroide in quanto affetta da morbo di Basedow, assumo ogni giorno 100mg di Eutirox, posso assumere questo integratore ?

    1. admin

      A mio parere no, ma senta anche il parere del suo endocrinologo.

  10. Brunella

    Buongiorno, vorrei cominciare una dieta per perdere ’10 kg presi negli ultimi 8 mesi a causa di 2 gravidanze poi interrottesi spontaneamente. Ho la tiroidite di hashimoto ed assumo eutirox da 25 mg tutti i gg integrando con gocce omeopatiche di t3 e t4. Posso intraprendere il programma snell balance senza problemi ed aspettarmi buoni risultati? Una volta finito il programma cosa intende per stile di vita sano? Dieta costante? Grazie mille x la cortese attenzione

    1. admin

      Contenendo sostanze attive sulla tiroide eviterei l’assunzione, per non rischiare di perdere l’attuale equilibrio raggiunto con Eutirox.

Leave a Reply

Eventuali risposte NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali e come tali suscettibili di smentita.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.